IPTV: utenti di nuovo online grazie a WhatsApp dopo l'operazione "eclissi"

Da quando la pirateria ha messo gli occhi sull’IPTV, ha trovato di certo il suo modo migliore per fiorire ancora una volta all’interno della nostra società. Ricordiamo infatti che tale sigla non è altro che un metodo di trasmissione che risulta in sé legale, anche se misto alla pirateria diventa una delle truffe più grandi della storia.

Sono ad oggi tantissimi gli utenti che sono abbonati a questo servizio, ovviamente in maniera illegale e allo stesso tempo molto economica. Basta infatti pensare che un abbonamento IPTV costa in genere solo 10 euro ogni mese, offrendo qualsiasi tipo di contenuto proveniente da qualsivoglia piattaforma a pagamento. Questo adunque tagliato le gambe a tutte le grandi aziende che ogni giorno si occupano di fornire servizi pay-TV, e proprio per questo è nata l’operazione detta “eclissi“. Il Blitz condotto dalle Fiamme Gialle ha dunque portato alla luce tantissime i server e tantissimi utenti che usufruivano del servizio.

Leggi anche:  IPTV si alleano con VPN per accedere a Sky, Premium e DAZN

Per ottenere le migliori offerte da parte di Amazon sui migliori decoder gratuiti e legali, ecco il nostro canale Telegram ufficiale con i migliori codici sconto. Clicca qui per entrare.

 

IPTV: gli utenti ritornano a vedere tutto grazie al passaggio di codici mediante WhatsApp

Il mondo IPTV sembrava apparentemente morto fino a qualche giorno fa, salvo poi ritornare alla vita grazie ad un’applicazione molto famosa. Stiamo parlando di WhatsApp, metodo di diffusione perfetto per tutte le organizzazioni che hanno quindi ridistribuito i codici di accesso al mondo IPTV.

Gli utenti ora sostengono di riuscire a vedere di nuovo tutte le piattaforme grazie a tale sistema illegale, ma quanto durerà questa volta?