truffe paypal

Online ogni giorno si scoprono nuove truffe che colpiscono gli utenti. Le frodi colpiscono qualsiasi mezzo tecnologico: dalle sim alle email, dai conti correnti agli account sugli e-commerce. Il phishing infatti è la più famosa che circola sul Web: consiste nel tentativo di hackerare i dati personali e bancari della vittima al fine di rubare il contenuto all’interno di un conto corrente. Purtroppo anche il noto servizio di pagamento online, PayPal, che da sempre vantava una sicurezza assoluta, è stato soggetto a minacce da parte dei cyber criminali.

PayPal: fate attenzione alle email e ai messaggi

In tutto il mondo la gente utilizza PayPal proprio per via della sua sicurezza e della garanzia di rimborso in caso di frode o attività sospette. Il servizio clienti, efficientissimo, tutela sempre i privati e garantisce un’immediatezza nell’utilizzo senza paragoni.

Attraverso le email però, gli hacker hanno escogitato un sistema di phishing che colpisce ugualmente i possessori di un account PayPal, così come avviene già per gli utenti possessori di una card PostePay.

Leggi anche:  PostePay: truffe svuotano le carte di credito degli utenti

Le truffe avvengono attraverso delle fake email, molto simili a quelle che potrebbe inviare una banca. Il corpo della mail contiene un testo molto accattivante ed allarmante al tempo stesso. Non è infrequente trovate frasi che suggeriscono alla “vittimadi modificare i propri dati affinché la propria sicurezza nel Web rimanga intatta.

Inutile dirlo che non bisogna assolutamente cliccare i link contenuti all’interno di queste mail sospette ricevute. Solitamente questi servizi, così come le banche, non avvisano mai delle problematiche relative al proprio conto, con una semplice lettera digitale o un SMS. Fate attenzione dunque, e cestinate immediatamente tutte le comunicazioni che vi invitano a modificare i vostri dati per via di fantomatici problemi (che in realtà non esistono).