auto elettriche contro auto a idrogeno

In questo particolare periodo storico, i produttori di auto stanno cercando nuove fonti energetiche per alimentare le vetture presenti nel proprio catalogo. Il mondo dell’industria dell’automobile sta cercando nuove fonti energetiche differenti da quelle fossili.

Nonostante il mondo viaggi verso l’esaurimento delle sue scorte e il pianeta lentamente vada in declino per via della deforestazione, del riscaldamento globale, dell’inquinamento (ma più in generale per l’ingordigia dell’uomo), la richiesta di auto è in costante aumento.

Bisogna pertanto cercare di sensibilizzare l’opinione pubblica per renderla conscia del problema, cercando però di unire il tutto alla tecnologia e all’innovazione, mantenendo il mercato dell’auto florido. Come fare quindi, se bisognerà rinunciare alle classiche fonti di alimentazione?

Auto: da quelle elettriche a quelle alimentate con il “nucleare: è questo il futuro dell’industria automobilistica?

Abbiamo già parlato più volte delle automobili “eco-friendly” come quelle elettriche. Addirittura in uno studio del Ces-Ifo, si è visto che, in alcuni casi, le vetture alimentate ad energia elettrica possono inquinare in misura uguale (o maggiore) rispetto a quelle Diesel. Lo studio poneva in esame la quantità di CO2 totale rilasciata dalle due auto poste a confronto (una Mercedes C 220d e una Tesla Model 3), partendo dal processo produttivo, e considerando un periodo di “vita” di 10 anni e con una percorrenza media di 150.000 km.

Leggi anche:  Auto elettriche contro Auto a Idrogeno: pregi, difetti e confronto costi

Negli anni, gli scienziati hanno perfino ipotizzato l’esistenza di un automobile alimentata sull’energia nucleare. Purtroppo però, per ovvi motivi, in un clima post-bomba atomica, post Chernobyl, il progetto ancora prima della sua messa in commercio. Già negli anni ’50 si sentiva l’esigenza di abbattere le emissioni e produrre un’energia pulita, differente da quella fossile. Forse il nucleare per via della sua pericolosità, non sarebbe stata la scelta più congrua allo scopo, senza contare la difficoltà e i costi per la produzione, all’epoca molto elevati.

L’ultima analisi riguarda le auto alimentate ad idrogeno. Secondo il CEO di Continental, Felix Grass, i motori ad idrogeno potranno presto surclassare quelli elettrici. Entro il 2030 la nuova tecnologia di fatto, potrebbe entrare in commercio, nonostante l’azienda finora sia stata in prima linea nel supportare la bontà delle vetture elettriche. Bisognerà tuttavia superare il problema della scarsa autonomia dei veicoli, ma il mondo della tecnologia viaggia a velocità “super-soniche”. Potremo avere presto nuovi sviluppi inaspettati, magari già al prossimo Tokyo Motor Show o al Los Angeles Auto Show.