uawei-matebook-linux

Huawei ha lanciato una nuova gamma della sua popolare serie di laptop MateBook con tecnologia Linux ma, sfortunatamente, dovrai essere in Cina per sceglierne uno. Il lancio dell’ultimo MateBook negli Stati Uniti è stato annullato. Questo in seguito alla decisione del governo degli Stati Uniti di aggiungere il colosso cinese della rete al suo “Elenco di entità” insieme ad altre società a cui è vietato commerciare con gli Stati Uniti senza una licenza speciale.

Ora Huawei ha rilasciato una nuova versione, leggermente più economica, del suo MateBook 13 che esegue la distribuzione Linux Deepin. Il dispositivo è fisicamente identico ad altri MateBook che eseguono Windows ad eccezione del fatto che il tasto Windows ora legge “start”.

Huawei rilascerà una MateBook con Linux Deepin

Chi è interessato a ritirare un MateBook con Deepin può farlo direttamente dal portale vMail di Huawei in Cina. Ci sono una serie di possibili ragioni per cui Huawei ha deciso di lanciare un MateBook con Linux. Forse la società sta cercando di allontanarsi dai sistemi operativi statunitensi su PC proprio come sta cercando di fare con HarmonyOS per Android.

Leggi anche:  Huawei, ecco perché lo smartwatch GT2 e le FreeBuds 3 sono speciali

Dato che Deepin è una versione di Linux con sede nella Cina continentale, non aspettarti che questi nuovi MateBook basati su Linux arrivino negli altri paesi presto. Anche se in futuro potremmo vedere un MateBook che esegue Ubuntu o Mint rilasciato sul mercato internazionale.

Mentre alcuni si aspettano che questa sia una brutta notizia per Microsoft, l’impatto ha dei limiti. Sicuramente, Huawei ha un ampia fetta di mercato in Cina e sarebbe la migliore possibilità per Microsoft di diffondere Windows 10 in quel mercato.Tuttavia, in tutto il mondo Huawei non è molto richiesa per i suoi PC. In effetti, la società è in ritardo rispetto ad aziende come Asus, AcerApple, Dell come i maggior produttori di PC al mondo.

Vale la pena notare che i proprietari dei laptop Huawei esistenti continueranno ad avere aggiornamenti di Windows.