esopianeti vita oltre la terra

L’umanità è arrivata quasi ad un punto di non ritorno, sembra paradossale da affermare ma purtroppo è solo la più triste delle realtà. Preannunciato dai maggiori film hollywoodiani, la fine dell’uomo potrebbe arrivare presto per causa propria e per aver rovinato il paradiso che ospita l’esistenza umana da anni immemori.

Inquinamento, riscaldamento globale e crisi climatiche accompagnano solo il menefreghismo che l’essere umano porta con sé da decenni a questa parte, come una grossa palla di cemento legata alla caviglia. La Terra, l’unico pianeta del Sistema Solare sul quale la vita come la conosciamo è possibile sta esaurendo le sue risorse e potrebbe non esserci più una soluzione. L’estinzione è arrivata? Forse sì o forse no, grazie all’esistenza degli esopianeti.

La vita oltre la Terra è possibile? Alcuni esopianeti potrebbero diventare le colonie dell’uomo

Sebbene le tecnologie a disposizione dell’uomo siano ancora riduttive, sotto alcuni termini, pensare che un giorno l’uomo possa colonizzare altri pianeti non è poi così utopistico. Non è un mistero, infatti, che nell’Universo che ci ospita vi siano degli esopianeti molto simili al nostro e che forse, proprio questi un giorno, potrebbero diventare le colonie dell’umanità sopravvissuta.

Leggi anche:  Esopianeti: la vita oltre la Terra è possibile grazie alle ultime scoperte

Pianeti extrasolari ad elevate distanze da noi hanno già svelato questa realtà, come ad esempio quelli che orbitano attorno alla stella nana  TOI-270. Sebbene troppo vicini alla stella e quindi dalle temperature troppo elevate per l’uomo, offrono uno spunto alle agenzie spaziali per comprendere una remota possibilità di vita oltre alla Terra. Gli elementi di studio? Superano già i 270 oggetti come il nome della stella suggerisce.