fortnite

Dall’inizio della sua decima stagione, il battle royale di Epic Games è stato ampiamente criticato per l’implementazione dei mech BRUTE. Tuttavia, il 15 agosto, Epic Games ha fornito un aggiornamento sulla sua “Fortnite Philosophy”.

L’aggiornamento ha essenzialmente spiegato che stanno cercando di creare un ambiente di gioco in cui chiunque possa ottenere una vittoria royale. Ciò ha portato a ulteriori contraccolpi da parte della comunità, alcuni dei quali erano rivolti a Rein, in particolare dopo che è stato notato che gli piaceva un tweet che diceva che Epic Games “non ha alcun obbligo” di ascoltare la comunità.

Il tweet che Rein ha fatto intendere che Epic “non ha l’obbligo di obbedire” a ciò che la comunità vuole. Inoltre  i like di Rein su Twitter provenivano originariamente da “Cowboy”, uno streamer di Fortnite famoso su Twitch.

Leggi anche:  Fortnite: novitá sui MECH e modifiche alla mappa

Una serie di tweet non proprio coerenti

Il giocatore professionista di Fortnite  ha risposto al tweet di Cowboy, affermando che: “È un ragazzo super gentile e alla mano. L’ho incontrato al WC. Purtroppo non capisce ciò di cui la scena competitiva ha bisogno per prosperare “.

Cowboy ha quindi risposto che “nessuno che è pro mech è un bravo ragazzo”. Tuttavia, Rein sembra aver messo in discussione questo scambio, spiegando che solo perché gli è piaciuto il tweet non significa che sia “pro mech”, né un sostenitore dell’ignorare la comunità.

Insomma, un argomento che fa ancora discutere molti giocatori famosi e non, ce la farà Epic a sistemare la situazione prima che le cose inizino a scivolargli da mano?