Chrome è tra i Browser Web più diffusi al mondo, che nel tempo è riuscito a conquistare milioni di utenti grazie alle molte funzionalità supportate e alla possibilità di personalizzare l’esperienza di navigazione in Internet con strumenti utili, quali le estensioni.

Quello offerto da Google è un servizio che viene regolarmente aggiornato al fine di offrire agli utenti il migliore Browser Web di sempre, in linea con le tendenze tecnologiche del momento e che riesca a garantire un buon livello di sicurezza e Privacy.

L’ultimo aggiornamento di Google Chrome si muove proprio in questa direzione: disponibile per Windows, MacOS e Linux, oltre che per smartphone Android e iPhone, la versione 76 di Chrome ha apportato alcune modifiche all’API FileSystem che disabiliterà completamente il monitoraggio del traffico e le informazioni sui cookie quando si naviga in modalità incognito, pertanto sarà impossibile per i siti Web sapere se l’utente abbia o meno questa modalità attiva.

Google Chrome si aggiorna, ecco le altre novità introdotte dall’update

Oltre la novità sopra citata, l’ultimo aggiornamento di Google Chrome ha anche applicato miglioramenti alla modalità scura, che adesso può essere attivata automaticamente ed offre uno schema di colori molto più preciso.

Inoltre, Adobe Flash risulta essere bloccato come impostazione predefinita. Del resto, l’azienda ha annunciato che a partire dal prossimo anno Adobe Flash non riceverà più aggiornamenti. Chi vorrà però tenerlo attivo potrà farlo attivando l’apposito pulsante dal menù Impostazioni. Infine, si possono adesso installare le Progressive Web Apps su desktop mediante il pulsante introdotto sulla barra degli indirizzi.