apple-iphone-2020-5g

Apple è sempre in ritardo quando si tratta di implementare le nuove tecnologie legate alle reti di comunicazioni. Lo è stata con il 3G, lo ha rifatto con il 4G e lo stiamo vedendo con il 5G. A questo giro sembra che la compagnia con sede a Cupertino si sia accorta che le cose stanno andando più velocemente di quanto ipotizzato. Dal non fare niente, o almeno è quello che sembrava, ha iniziato una campagna di acquisti particolare con lo scopo di produrre il proprio modem 5G dedicato agli iPhone.

Da prima ha iniziato a cercare di portare alcune figure chiave da Intel, storico partner per quanto riguarda la tecnologia di chip e modem, per poi finire ad acquistare parte della sezione dedica agli modem per smartphone al prezzo di 1 miliardo di dollari. Al momento la tecnologia di Intel è indietro quindi ci sarà una nuova partner con Qualcomm che porterà gli iPhone del 2020 a supportare la nuova rete 5G.

Leggi anche:  Apple TV Plus: il servizio streaming arriverà a novembre a 10 dollari

 

Apple e il 5G

Ecco alcuni stralci del rapporto di Kuo, uno degli analisti più importanti di Apple, che è stato inviato agli investitori: “Ora crediamo che tutti e tre i nuovi modelli di iPhone 2H20 supporteranno il 5G per i seguenti motivi. (1) Apple ha più risorse per lo sviluppo dell’iPhone 5G dopo l’acquisizione del business della banda base Intel. (2) Prevediamo che i prezzi degli smartphone Android 5G scenderanno a $ 249-349 USD nel secondo semestre. Riteniamo che gli smartphone 5G Android, che saranno venduti a $ 249-349 USD, supporteranno solo Sub-6GHz. Ma la chiave è che i consumatori penseranno che il 5G è la funzione necessaria in 2H20. Pertanto, i modelli di iPhone che verranno venduti a prezzi più elevati devono supportare il 5G per ottenere più sussidi dagli operatori di telefonia mobile e l’intenzione di acquisto dei consumatori. (3) Promuovere gli sviluppi del 5G potrebbe giovare all’ecosistema AR di Apple.