toyota-moon-rover-luna-esplorazione-ghiaccio-astronauti-spazio-jaxa
Il Giappone ha un piano ambizioso per mandare uomini sulla luna entro il 2030 come parte di una missione multinazionale. L’agenzia spaziale giapponese JAXA e la compagna Toyota hanno rivelato che il rover lunare, annunciato all’inizio di quest’anno, dovrebbe essere pronto per il lancio entro il 2029.

il veicolo a ruote trasporta due persone fino a 6.200 miglia utilizzando l’energia solare e la tecnologia delle celle a combustibile. A 20 piedi di lunghezza, 17 piedi di larghezza e 12 piedi di altezza, avrà 140 metri quadrati di spazio abitabile. Grazie alla pressurizzazione, gli astronauti non avranno bisogno di tute spaziali mentre si trovano all’interno.

Toyota si prepara per il lancio del rover nel 2030

Il piano ufficiale è valido per tre anni, fino al 2022, con un piano provvisorio per una spinta verso il lancio tra il 2022 e il 2029.  Nell’anno 2019, l’obiettivo è l’identificazione degli elementi tecnologici per guidare sulla superficie della luna. Nell’anno 2020, invece, si proseguirà con test di produzione per ciascun elemento tecnologico.

Leggi anche:  Marte apparirà grande come la Luna a fine agosto, ecco la verità

Dal 2022 si gli ingegneri penseranno alla produzione di un prototipo in scala 1: 1. Ci saranno inoltre test di acquisizione e verifica di dati sui sistemi di guida necessari per esplorare le regioni polari della luna. Solo dal 2027, il rover sarà testato definitivamente con test di prestazione e volo.

A quel punto, il rover sarà pronto per un lancio programmato del 2030. In teoria, arriverà sulla luna e guiderà autonomamente. JAXA vuole usarlo per aiutare gli astronauti a esplorare i poli lunari alla ricerca di acqua ghiacciata. Allo stesso tempo sviluppa tecnologia che potrebbe essere utilizzata su altri pianeti. Se l’ambizioso progetto funziona, offrirà agli astronauti un’accogliente fuga dalla magnifica desolazione del deserto lunare.