downdisservizi causati dai down di rete di Wind, Iliad, TIM e Vodafone, colpiscono spesso tutti i poveri clienti che, periodicamente, versano i propri canoni mensili per garantirsi comunque l’accesso ad una infrastruttura di alto livello. I disagi possono essere in ogni caso monitorati attraverso un sito internet, chiamato Downdetector, davvero molto utile.

La raccolta delle informazioni avviene prima di tutto per mezzo di segnalazioni inviate dai consumatori per mezzo della pressione del pulsante “Ho un problema con…” nella relativa pagina del sito; in altre parole non esiste alcun collegamento tra Downdetector e le realtà citate nell’articolo, ma tutto ruota attorno alle buone azioni dei membri della community mondiale.

 

Down e disservizi: ecco i dati mostrati su Downdetector

Collegandosi invece alla pagina ufficiale di Downdetector, il consumatore ha difatti la possibilità di visualizzare vari tipi di informazioni:

  • La più importante riguarda il numero di segnalazioni pervenute nel corso delle ultime 24 ore, queste sono organizzate in un utilissimo (e di semplice interpretazione) grafico temporale.
  • Se nella precedente sezione viene visualizzato un picco, allora può tornare utile la cartina geografica nella quale vengono mostrate le aree maggiormente colpite.
  • Al netto di tutte le considerazioni precedenti, ultima cosa da tenere bene a mente sono i commenti degli utenti coinvolti, in questo modo si potranno conoscere in anticipo le conseguenze del down grazie al plugin Facebook integrato.

Downdetector è accessibile in maniera totalmente gratuita indistintamente dal sistema operativo utilizzato, va ricordato ad ogni modo che non esistono legami commerciali o di quant’altro tra il sito internet e le aziende citate nel nostro articolo.