fine del mondo profezia maya

Nuove profezie con a tema la fine del mondo hanno invaso i social network e l’internet. Durante le ultime settimane, diverse  teorie nate da studi sull’antico popolo dei Maya e sulle parole di Ezechiele hanno stabilito che la distruzione della Terra è imminente. Cosa c’è di vero in tutto ciò? A quanto pare non si può dare una risposta a questa domanda, ma conoscere cosa dicono questi scritti può comunque risultare interessante.

La fine del mondo secondo i Maya

Secondo L’Antica popolazione mesoamericana la fine del mondo starebbe per giungere, in particolare le teorie ideate dai Maya vorrebbero che l’apocalisse colpisse il pianeta Terra durante questo mese di luglio 2019. Da quanto descritto dalla popolazione, la distruzione della Terra dovrebbe avvenire attraverso delle catastrofi naturali che spazzerebbero, quindi, via la vita così come la conosciamo.

Sembra difficile che nelle ultime settimane di luglio qualche cosa possa cambiare così catastroficamente, ma ad esempio in Giappone la teoria è condivisa in minima parte. Come mai? Sono stati ritrovati dei pesci Remo morti sulle spiagge del Sol Levante, elemento rappresentativo del malaugurio.

Leggi anche:  Supervulcani pericolosi: il Mondo potrebbe finire a causa loro

Ezechiele: ecco come avverrà l’apocalisse secondo i suoi pensieri

Alcune coincidenze ricollegabili a dei passi presenti nella Genesi hanno fatto sì che si diffonda la teoria secondo cui la profezia di Ezechiele sia in procinto di verificarsi. Secondo quanto riportato dai Testi sacri,  prima della distruzione di Sodoma e Gomorra, vi era una valle angelica sulla terra dove prosperava la vita.  Secondo le indicazioni sarebbe  il Mar Morto proprio questo luogo.

Come ben sappiamo questo luogo sulla terra è da sempre stato ritenuto invivibile per le diverse specie acquatiche, ma secondo la profezia  lo sarebbe diventato solo dopo la distruzione delle due città.

Cosa c’entra la fine del mondo, quindi? La questione è nata grazie al famoso foto reporter Noam Beiden, il quale ha immortalato dei pesci nelle acque del Mar Morto, avvenimento mai accaduto prima d’ora. Secondo molti, quindi, tutto ciò rappresenterebbe l’inizio dell’Apocalisse.