saviors-of-uldum-heartstone-games-mobile-wow-warcraft

La settimana scorsa il teaser di Blizzard per la prossima espansione di Heartstone ha accennato fortemente che sarà ambientato intorno alla League of Explorers. I salvatori di Uldum collaboreranno con la League of Explorers nella loro lotta contro la League of E.V.I.L. come parte della polposa avventura di quest’anno.

La nuova espansione è il secondo capitolo della storia che si svolge nel 2019 in Hearthstone. Segue direttamente dal set di Rise of the Shadows, e l’avventura solista che l’ha accompagnata, The Dalaran Heist.

Hearstone, la nuova espansione fuori il 4 agosto

Ci sono 135 nuove carte nel Salvatore di Uldum. Le carte nuove finora mostrano alcune nuove parole chiave come Reborn, che consente ai servi di tornare alla vita con un unico punto di salute, come visto sulla Mummia inquieta.

Ci sono anche nuove carte Quest. Questa volta, completare gli obiettivi richiesti ti ricompenserà con un potere di eroe alternativo che entrerà automaticamente in vigore, al contrario delle Missioni precedenti che dovevano quindi essere giocate dalla mano. Secondo Blizzard anche le nuove missioni saranno più facili da completare.

Leggi anche:  WhatsApp, arriva una nuova grande novità per la condivisione delle immagini

Ci sono anche carte ‘piaga’, che sono magie che colpiscono ogni servitore sulla scacchiera. La Piaga della Morte, ad esempio, è una carta Sacerdotessa che fa tacere e distrugge tutti i servi per la somma di 9-Mana.

Ciò che non abbiamo ancora visto sono le nuove versioni di Reno, Finley, Brann ed Elise (gli esploratori titolari), ma è giusto dire che saranno sicuramente rielaborati come leggendari. Dato che quei personaggi rappresentavano la prima volta che la squadra di Hearthstone rompeva dalla tradizione di WoW e iniziava a creare i propri eroi, puoi aspettarti che ritornino con effetti piuttosto dolci in Saviors of Uldum.