mac-pro-apple-new-nuovo-cina-stati-uniti

Il nuovo Mac Pro di Apple sarà costruito in Cina, a differenza del modello precedente assemblato in una fabbrica di Austin, in Texas, dal 2013, secondo il Wall Street Journal.

La stragrande maggioranza dei prodotti Apple è prodotta in Cina, quindi non è del tutto sorprendente vedere Apple spostare la propria produzione oltreoceano. Ma arriva in un momento difficile, dato che l’industria tecnologica deve affrontare la prospettiva di tariffe del 25% sulle importazioni dalla Cina.

Apple sposterà la produzione del nuovo Mac Pro in Cina

Quando Apple ha annunciato la sua precedente generazione di Mac Pro, un grosso problema er il fatto che il computer sarebbe stato assemblato negli Stati Uniti. In vista dell’annuncio, il CEO di Apple, Tim Cook, ha affermato che è stato qualcosa che Apple ha lavorato “a lungo” per raggiungere. “Ne siamo davvero orgogliosi”, ha detto.

Poi, poiché Apple lascia languire il Mac Pro, non riuscendo ad aggiornarlo con nuove parti, la produzione statunitense è diminuita. Il Journal riporta che l’impianto del Texas si è trasferito in gran parte alla costruzione di prodotti per altre aziende.

Leggi anche:  USB (Universal Serial Bus): ecco perchè è stato creato in questo modo

Apple sembra aver pianificato da anni di spostare l’assemblaggio sul nuovo Mac Pro in Cina.
Nel 2016, Bloomberg ha riferito che le sfide di produzione incontrate con gli ingegneri di produzione statunitensi stanno per tornare. Vogliono avere accesso a capacità di produzione più economiche e avanzate disponibili sul mercato.

Apple ha dichiarato al Journal che il nuovo Mac Pro avrà ancora alcuni componenti fatti in US e che supporta la produzione in 30 stati degli Stati Uniti con la sua spesa di fornitore. “L’assemblaggio finale è solo una parte del processo di produzione”, ha detto un portavoce di Apple.