Wind Tre ha stretto un accordo decennale con Fastweb per la creazione di una rete 5G unica e condivisa, al fine di realizzare la migliore rete di sempre e fornire un’eccellente connettività, raggiungendo una copertura nazionale del 90% entro il 2026.

In particolare, la rete 5G condivisa sarà gestita da Wind Tre ed includerà sia macro siti che micro-celle, mentre facendo leva sulla rete in fibra offerta da Fastweb si punta ad un generale miglioramento delle capacità e delle prestazioni della rete fissa. Dall’altra parte, Wind Tre fornirà a Fastweb servizi di roaming sulla propria rete che consentirà all’operatore di estendere la copertura dei propri servizi mobili.

Per il resto, sia Wind Tre che Fastweb rimarranno completamente indipendenti, sia per quanto riguarda gli aspetti commerciali che operativi, che nell’utilizzo della nuova infrastruttura condivisa.

Wind Tre: stretto accordo con Fastweb per rete unica sul 5G

Insomma, dopo l’accordo siglato tra Vodafone e TIM, altri due dei principali operatori telefonici italiani hanno scelto di unire le loro infrastrutture per realizzare una rete 5G unica e velocizzare il lancio del nuovo standard di connessione mobile.

“La condivisione dei nostri rispettivi asset ci consentirà di accelerare il piano per ‘re-inventare’ Wind Tre, abilitando i servizi 5G e le nuove applicazioni, con l’obiettivo di soddisfare le esigenze dei nostri clienti. […] questa intesa rappresenta un ulteriore passo per garantire ai nostri clienti elevate performance di connettività. Questo accordo, inoltre, consolida il ruolo e la responsabilità di Wind Tre nella costruzione di un ecosistema 5G che favorisca la crescita dell’economia e del Paese”, ha dichiarato sottolinea Jeffrey Hedberg, AD di Wind Tre.

L’accordo, che come è stato anticipato avrà una durata di dieci anni, è adesso in attesa di approvazione da parte delle autorità competenti.