nubia-red-magic-3

Nuovo device nuovo stress test per JerryRigEverything. Questa volta al vittima è il Red Magic 3, lo smartphone da gaming di Nubia. Lo YouTuber, come al solito, ha sottoposto il dispositivo alle tre classiche prove, lo scratch, il burn e il bend test.

La prima prova consiste nella resistenza ai graffi. Il display risulta assolutamente in linea con i competitor mostrando i primi segni visibili intorni alla durezza sei e sette. Il passo successivo è testare la scocca. Nubia, per il Red Magic 3, ha scelto il metallo e quindi i segni sono visibili immediatamente. Anche il sensore di impronte digitali rimane irrimediabilmente segnato, ma continua a funzionare perfettamente.

La seconda prova consiste nella resistenza all’esposizione ad un fiamma diretta. Il display AMOLED resiste bene, almeno inizialmente. Dopo qualche secondo di esposizione si verifica qualcosa di inaspettato. Il pannello inizia a pulsare e il display rimane macchiato irrimediabilmente. Dopo che le temperature sono tornate a valori accettabili, l’alone bianco resta visibile.

Leggi anche:  Recensione Nubia Red Magic 3S | Una consolle portatile

L’ultima prova consiste nel test di resistenza alla piegatura. Nonostante qualche scricchiolio di troppo, e la separazione del display dalla socca, il Red Magic 3 supera la prova a pieni voti. Infatti il device è perfettamente funzionante e basta una leggera pressione per rimettere a posto il display.

Ricordiamo che Nubia ha scelto solo componenti di fascia altissima per il proprio Red Magic 3. Infatti il display è un AMOLED da 6,65 pollici. La risoluzione del pannello è FullHD+ e il refresh rate è di 90Hz. All’interno troviamo un SoC Qualcomm Snapdragon 855 e 8/125 e 12/256GB di memoria RAM e di sistema.

La dissipazione del calore durante le sessione di gaming è affidata ad sistema ibrido composto da una heat pipe classico a cui si associa una ventola. Questo sistema attivo permette di ridurre fino a 16 gradi le temperature interne del dispositivo.