Android Q Desktop ModeAndroid Q non sarà il solito sistema operativo per dispositivi mobile. Con le ultime Beta il numero di informazioni è aumentato, ben oltre le 14 funzioni previste inizialmente in sede di Google I/O. Giungono nuove informazioni circa la Modalità Desktop, una nuova opzione che si colloca a margine di un processo di convergenza diretta Telefono-PC. Scopriamola nel nuovo video diffuso online dallo sviluppatore Daniel Blandford.

 

Android Q: la nuova Modalità Desktop

Benché attualmente nascosta, la funzionalità Android Desktop è apparsa in un nuovo video sample che ne indica le fattezze. Si può attivare dalle Impostazioni per gli sviluppatori tramite comando ADB. Garantisce l’anteprima su quello che sarà il supporto nativo alla modalità Personal Computer, ora dimostrato dall’ultima Beta Android Q personalizzata con apposito launcher.

Blandford ha mostrato tutto il potenziale di questa modalità tramite il suo launcher sperimentale che vediamo nel video che segue. Il risultato è eccellente ed offre una certa corrispondenza funzionale con Windows e Chrome OS.

Leggi anche:  Google Play Store: impossibile scaricare le app, cosa è successo?

Si osserva la nuova barra applicazioni, dove si colloca il menu di avvio che mostra tutte le applicazioni installate. La UI è ben costruita e integra il supporto alla visualizzazione diretta di notifiche, stato batteria, connettività, data ed ora, volume di sistema ed altre info essenziali. Le app aperte si possono gestire anche dallo smartphone.
Il launcher, così come costruito, offre la possibilità di aggiungere widget, mouse, tastiere e touchscreen se il display collegato supporta tale tecnologia.

Così come presentata, l’applicazione sembra già matura e pronta per essere utilizzata. Ad ogni modo, lo sviluppatore afferma si tratti solo di un’anteprima. La versione definita sarà potenziata e integrata con altri strumenti. Non resta altro da fare che attendere un responso per scoprire se Google abbia o meno intenzione di prevedere il supporto nativo alle funzioni nella versione finale del sistema. Che ve ne pare?