huawei-mate-x-google-rimuove-smartphone-

Durante la scorsa settimana, le conseguenze del divieto statunitense sulle società americane che lavorano con Huawei si sono intensificate. Google, dopo tre mesi di sospensione, non sarà in grado di collaborare con la società cinese al lancio di nuovi dispositivi o all’aggiornamento di quelli esistenti.

L’ultimo sviluppo vede Google rimuovere completamente Huawei Mate X e P30 Pro da Android.com. La home page ufficiale di Google su Android contiene un elenco di dispositivi che serve a mettere in risalto la varietà di hardware del sistema operativo. Viene utilizzato per evidenziare i dispositivi più recenti degli OEM, tra cui Pixel, Nokia e LG.

Google ha rimosso i dispositivi Huawei

Oltre 24.000 dispositivi diversi funzionano su Android. Ciò significa che c’è un telefono o un tablet là fuori che è perfetto per te. Uno con la fotocamera più recente. O costruito per il gioco. O uno con solo le basi. Se puoi immaginarlo, puoi trovarlo su Android.

Leggi anche:  Gmail ha introdotto l'intelligenza artificiale: scopriamo la novità

Questo pomeriggio Google ha rimosso Huawei Mate X dalla prima sezione della pagina che ha evidenziato i telefoni “Più recenti e più grandi”. Rispetto al Samsung Galaxy S10 5G, LG V50 ThinQ 5G e Xiaomi Mi Mix 5G, il dispositivo Huawei aveva l’ovvia differenza di essere pieghevole.

Previsto per il lancio a giugno, al momento non è noto in che modo il divieto commerciale influirà sul rilascio del prossimo pieghevole Android dopo che Samsung ha ritirato il Galaxy Fold prima che fosse spedito ai clienti abituali.

Nel frattempo, l’Huawei P30 Pro è stato rimosso dall’elenco di smartphone con “fotocamere che catturano lo scatto”. L’ultima ammiraglia di Huawei con i suoi sistemi di ottiche triple è apparsa in precedenza accanto a Pixel 3, Moto G6 e OnePlus 6T.