Facebook

Mancano davvero pochi giorni al voto europeo e il social network Facebook sta continuando a lavorare duramente per cercare di eliminare tutte le pagine che diffondono fake news sulla piattaforma.

Dopo aver cancellato moltissime pagine negli scorsi giorni, anche oggi ne sono state rimosse 77 tra pagine e gruppi, accusati di non aver rispettato le regole della piattaforma stessa.

 

Facebook rimuove altre 77 pagine in vista delle elezioni

L’intervento di eliminazione da parte della piattaforma è arrivato in seguito ad una segnalazione dell’organizzazione non governativa americana, Avaaz, la stessa organizzazione che anche 10 giorni fa ha dato al colosso l’assist per eliminare altre 23 pagine, comprese nelle 77 del conteggio odierno. Secondo il rapporto, tutte le reti europee diffondono disinformazione. Sono sei i Paesi coinvolti tra Italia, Germania, Regno Unito, Francia, Polonia e Spagna.

L’organizzazione Avaaz aveva segnalato più di 500 pagine che avrebbero diffuso notizie false, attività punita dal colosso con la riduzione della visibilità. Le 77 pagine rimosse si sono quindi macchiate di altre colpe come incitamento all’odio, spam o cambio del nome. L’Ong, ha scritto che hanno pubblicato contenuti visti poco più di mezzo miliardo di volte negli ultimi mesi. Queste visualizzazioni hanno generato circa il 20% delle interazioni delle 500 segnalate.

Leggi anche:  Snapchat: il filtro vecchiaia sta facendo impazzire gli utenti

I follower sono un dato molto interessante, le pagine in questione che sono state eliminate, avevano tre volte i follower di quelle ufficiali dei partiti di destra e sinistra. L’Italia purtroppo, si è classificata tra i Paesi con il maggior numero di reti attive, contro cui Avaaz ha puntato recentemente il dito contro. Il rapporto ha inoltre sottolineato che queste sono solo “la punta dell’iceberg”.