spotify

Spotify sta per iniziare a testare pubblicamente il suo primo hardware: un assistente intelligente con comandi vocali per le auto, pensato per aiutare Spotify a capire cosa le persone ascoltano mentre guidano. Come parte del test, alcuni utenti Premium riceveranno il dispositivo gratuitamente.

Il dispositivo, chiamato Car Thing, si collega alla presa da 12 volt di un veicolo (noto anche come accendisigari) per l’alimentazione e si connette all’automobile e al telefono di una persona tramite Bluetooth. Il dispositivo può essere attivato dicendo “Ehi, Spotify”, seguito da una richiesta per qualsiasi cosa la persona desideri ascoltare. Sarà collegato all’account Spotify di un utente, in modo che possano accedere alle loro playlist.

Car Thing include uno schermo circolare su un lato, che mostra ciò che viene riprodotto. Dall’altro lato ci sono una serie di pulsanti che possono essere usati per accedere ai preset delle playlist.

Il test, che sarà breve e inizierà nelle prossime settimane, funzionerà solo negli Stati Uniti per ora, e raggiungerà le persone che sta considerando di includere. Una fonte vicina a Spotify dice che il team non vuole tardare a far uscire il prodotto,c’è solo bisogno di tempo per il test e che non ci sono intenzioni di lanciare questo dispositivo così com’è al momento.

 

La società chiarisce che non vuole diventare produttrice di hardware

In un post sul blog, Spotify afferma che Car Thing è stato sviluppato per “aiutarci a conoscere meglio come le persone ascoltano musica e podcast“. E nonostante questo sia un dispositivo hardware, Spotify dice che “il nostro obiettivo rimane sempre quello di diventare la piattaforma audio numero uno al mondo.

Tuttavia, la fonte dice che Spotify ha registrato non solo il nome di Car Thing, ma anche i nomi Voice Thing e Home Thing, che suggeriscono che Spotify potrebbe essere interessato a creare un home speaker o almeno iniziare un ennesimo programma di test.

Spotify ha già accesso ad alcuni dati sulle abitudini degli utenti durante la guida, il team ha un’integrazione con Waze, quindi presumibilmente l’app sa quando qualcuno è in macchina e cosa ascolta, magari. Tuttavia, se qualcuno sta riproducendo musica tramite un cavo ausiliario, tramite Bluetooth o tramite un’altra app di terze parti, Spotify potrebbe non conoscere il contesto per quella sessione di ascolto, Car Thing potrebbe cambiare questa cosa.