wifi

L’era del WiFi potrebbe essere arrivata alla sua fine con l’avvento dei nuovi standard per le connessioni mobili. A detta di alcune ricerche statistiche, attraverso l’arrivo del 5G la richiesta verso questo tipo di connessione diminuirà sempre di più e verrà presto surclassata.

Un futuro imminente, ma ancora troppo incerto: a parlare sono solo dei dati che vengono confutati in base ai campioni su cui viene effettuata l’analisi; ma il tutto potrebbe anche realizzarsi secondo quanto previsto.

 

Il WiFi scomparirà nel giro di qualche decennio? La causa potrebbe essere legata al 4G e al 5G

OpenSignal è uno degli enti che ha effettuato tale indagine. Secondo questa azienda, specializzata nello studio delle reti, l’attuale connessione mobile (4G) offre già vari punti a favore della prospettiva sopracitata.

Attraverso una delle loro ultime ricerche è stato stabilito che sono circa 80 i paesi in cui le connessioni mobili superano di gran lunga le connessioni WiFi. Questi comprendono luoghi come Australia, Libano, Qatar, Oman, Grecia e Repubblica Ceca. Proprio qui, il 4G supera il WiFi con 10 Mbps di differenza. Come abbiamo detto prima, però, la ricerca ha anche dei punti deboli come quello di Hong Kong: qui, ad esempio, la velocità del WiFi supera quella del 4G con un distacco quattro volte superiore.

Leggi anche:  4G: la navigazione su rete Tim, Vodafone, Wind e Tre non è sicura

Nonostante ciò, bisogna prendere in considerazione l’entrata dell’Internet of Things, il quale permetterà anche la nascita di nuovi tipi di abbonamento con prestazioni eccezionali e maggiori libertà. Le reti di quinta generazione saranno la goccia che farà traboccare il vaso? Solo il tempo potrà rispondere a questa domanda.