Netflix

La piattaforma di contenuti in streaming Netflix ha voluto comunicare una novità molto importante. Sicuramente quest’ultima renderà tutti i propri utenti entusiasti, soprattutto dopo l’arrivo della rivale Disney+.

Al momento quest’ultima piattaforma è attesa negli Stati Uniti, ma sicuramente tra qualche mese sbarcherà anche in Europa. Netflix, ha annunciato una miglioria alla qualità dell’audio sulla piattaforma. Ecco i dettagli.

 

Netflix migliora la qualità audio dei contenuti

L’azienda ha annunciato l’introduzione di un sistema in grado di adattare in maniera dinamica la qualità del flusso sonoro trasmesso agli utenti. I parametri di base sono la velocità della connessione utilizzata dagli utenti per lo streaming, così gli utenti che non possono beneficiare di una linea veloce, possono beneficiare di una tecnologia molto simile a quella già utilizzata per i video che, all’occorrenza abbassa la qualità così da evitare spiacevoli interruzioni.

La novità dell’audio non è l’unica annunciata dal colosso dello streaming, c’è anche un supporto a bitrate superiori rispetto a quelli erogati fino ad oggi. Arriverà infatti a 640 Kbps per gli utenti che dispongono di un impianto 5.1 e 768 kbps per quelli che possiedono invece un’apparecchiatura compatibile con Dolby Atmos. La piattaforma sostiene che, da i test eseguiti risultano essere soglie oltre le quali la differenza sarebbe impercettibile, ovvero che alzando ancora di più la qualità dell’audio, si rischierebbe di appesantire il pacchetto di dati trasmessi.

Leggi anche:  Netflix: è finalmente sbarcato il film "El Camino", scopriamo alcuni dettagli

Dobbiamo però precisare che potranno godere di questa miglioria solamente gli utenti che hanno sottoscritto o che sottoscriveranno un account Premium, quello al momento proposto in Italia ad un prezzo mensile di 13.99 euro. Netflix ha affermato che la novità non è stata introdotta solamente in seguito alle richieste degli utenti, ma anche su richiesta da chi crea i contenuti.

Infatti è stato determinante il parere dei Duffer Brothers, fratelli registi di Stranger Things, che si sono detti poco soddisfatti dei risultati ottenuti dopo aver visto una prima post-produzione. Per poter apprezzare la novità, ovviamente è necessario essere in possesso di un impianto adeguato.