dji-phantom-5

Sono mesi ormai che tra gli appassionati di droni non si parla d’altro. La storica famiglia di droni Phantom sembrava destinata ad estinguersi, specialmente dopo l’uscita del DJI Mavic 2. Questo era stato interpretato anche delle parole espresse in un podcast di Romeo Durscher, amministratore di Public Safety Integration dell’azienda cinese.

Diciamo che dalle sue parole non si poteva assolutamente pensare il contrario, Durscher aveva infatti risposto: “Si, la linea Phantom ad eccezione del Phantom 4 Pro RTK è giunta al termine” alla domanda “Che fine ha fatto Phantom 4?”. Questo sembrerebbe anche vagamente confermato dalle poche scorte rimaste nei vari store in giro per il mondo.

DJI, la famiglia Phantom non verrà abbandonata

Nelle ultime ore sarebbero arrivate numerose conferme a riguardo. La testata DroneDJI, ha infatti confermato che il nuovo Dji Phantom 5 non verrà mai presentato. Il drone in questione avrebbe dovuto essere equipaggiato con una camera di ottima qualità, caratterizzata da ottiche intercambiabili.

A spiegare però la situazione sarebbe intervenuta la stessa Dji, in un intervista rilasciata a The VergeAdam Lisberg, direttore delle comunicazioni DJI avrebbe infatti affermato:

Leggi anche:  Dji Osmo Pocket: il 4k portatile adatto a tutti

“A causa della mancanza di parti da un fornitore, DJI non è in grado di produrre più droni Phantom 4 Pro V2.0 fino a nuovo avviso. Ci scusiamo per gli eventuali disagi che ciò potrebbe causare e consigliamo ai nostri clienti di esplorare i droni della serie Mavic come soluzione alternativa per soddisfare le loro esigenze “

E’ quindi stata ufficializzata la voce per quale l’azienda non vorrebbe più produrre il celebre quadricottero bianco. Lisberg ha poi aggiunto:

“Per quanto riguarda le voci di Phantom 5, non abbiamo mai detto di prendere in considerazione la creazione di un Phantom 5 in primo luogo, quindi non c’è nulla da cancellare”

Sembrerebbe quindi che la serie di immagini che circolò in rete mesi fa non ritraesse un nuovo Phantom. Non ci resta che aspettare, per scoprire le nuove mosse del colosso cinese.