Vodafone Huawei P30 Lite

A partire dal prossimo venerdì 26 aprile 2019, salvo eventuali cambiamenti dell’ultimo minuto, l’operatore Vodafone renderà disponibile ai propri clienti il nuovissimo Huawei P30 Lite a partire da soli 4.99 euro al mese.

La promozione si chiama Telefono Incluso e premette di acquistare uno smartphone a piccole rate mensili. Telefono Facile o Telefono No Problem è un servizio offerto dall’operatore che permette l’acquisto di dispositivi mobili rateizzandoli. La promozione prevede un contratto di 30 mesi, un contributo iniziale ed un corrispettivo di recesso anticipato.

 

Vodafone propone Huawei P30 Lite a soli 4.99 euro al mese

Il nuovissimo Huawei P30 Lite sarà disponibile a partire dal prossimo 26 aprile 2019 sia con addebito su carta di credito che su conto corrente. Nel dettaglio, gli utenti che optano per la carta di credito dovranno pagare un importo di 7.99 euro al mese per 30 mesi per la Unlimited Smart, di 6.99 euro per la Ultra e 4.99 con la Black. Nei primi due casi il corrispettivo di recesso anticipato massimo è di 100 euro, con la Black sale a 150 euro. Con tutte le altre offerte ricaricabili lo smartphone avrà un costo di 9.99 euro al mese con un corrispettivo di recesso anticipato massimo di 0 euro.

Leggi anche:  Android Q: il nuovo aggiornamento trasforma completamente questi telefoni

Gli utenti che invece scelgono di addebitare l’importo sul proprio conto corrente, dovranno pagare gli stessi importi appena indicati per l’addebito su carta di credito, cambia solamente il corrispettivo di recesso anticipato massimo, che sarà pari a 60 euro per la Smart. In tutti i casi dovrete tenere conto di un contributo iniziale di 29.99 euro per addebito su carta di credito e di 49.99 euro per addebito su conto corrente.

Acquistando lo smartphone in abbinamento ad una delle altre offerte Red Unlimited Smart, Ultra o Black, l’utente potrà usufruire gratuitamente del servizio Red Cash, che include Screen Protector e Kasko Full per 23 mesi. Per maggiori informazioni, visitate il sito ufficiale dell’operatore o recatevi in un centro autorizzato dal 26 aprile 2019 in poi.