huawei-mate-30-5g

Ormai sono quasi tre mesi completi che siamo nel 2019 ed è chiaro come il sole che il 5G prenderà sempre più spazio nel corso dell’anno. Le compagnie hanno iniziato a rilasciare le prime varianti degli smartphone dotati di supporto 5G e tra questi c’è in un certo senso Huawei. Il gigante cinese ha da poco rilasciato la nuova serie di punta, la P30, eppure tra i dispositivi della serie non ce n’è uno con supporto a questa tecnologia. È una scelta strana che in diversi stanno commentando, ma a cercare di fare un po’ di chiarezza ci ha pensato proprio il CEO della compagnia ovvero Richard Yu.

 

Huawei, i Mate 30 e il 5G

Ad un’intervista fatta da Digital Trend l’uomo ha detto che un supporto per la nuova rete arriverà potrebbe arrivare con la serie Mate 30 la quale dovrebbe venir presenta tra settembre ed ottobre di quest’anno. La scelta in realtà è abbastanza ovvia visto che l’attuale infrastruttura dedicata non giustifica gli sforzi di intasare subito il mercato con smartphone dedicati; ricordiamo che Huawei è un colosso nel settore delle telecomunicazioni quindi sa bene di cosa sta parlando.

Leggi anche:  Samsung Galaxy S10 5G, ecco quando sarà disponibile per l'acquisto

Il CEO ha fatto capire che sono consci del fatto che esistono consumatori desiderosi di avere tra le mani un telefono dotato di tale tecnologia, ma è anche vero che la maggior parte non sta aspettando questo. Il 4G ha una presenza maggiore e per un utente medio tale connessione dati è più che sufficiente. Se vogliamo aggiungere, è anche sicuramente un modo per spingere sull’acquisto del Mate X visto che quest’ultimo presenta proprio un supporto nativo.