4G copertura e ricezione con Iliad TIM Vodafone Wind 3

Ormai è una questione di tutti i giorni quella riguardante i problemi che affliggono le reti dei principali operatori telefonici come Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad. Ogni giorno, infatti, le nostre telefonate o i nostri giri quotidiani sui social, vengono interrotti bruscamente dai continui disservizi e dai problemi legati alla copertura. Molte volte, infatti, capita di spostarsi minimamente e vedere le tacche del segnale di rete improvvisamente andare via. Tutto questo è dovuto alla scarsa copertura che quasi tutti gli operatori italiani offrono. 

Secondo alcuni studi, però, ci sono due operatori su tutti che, attualmente, riescono ad offrire un servizio ad opera d’arte che difficilmente deluderà i propri utenti. Scopriamoli di seguito.

Copertura 3G e 4G: chi l’operatore migliore?

Come detto poco sopra, a volte capita di passare una giornata in montagna o più semplicemente di spostarci da una stanza all’altra e vedere il livello del segnale telefonico scendere a dismisura. In questi casi, quindi, siamo completamente tagliati fuori dal mondo digitale senza poter far nulla poiché, se non c’è segnale, significa che in quella zona non sono installate delle antenne e di conseguenza la copertura è assente.

Questi appena citati, quindi, sono i problemi che affliggono più del 90% degli operatori telefonici, virtuali e non, che, con percentuali di copertura del 70%, non riescono a garantire una copertura ottimale in tutti i luoghi abitati della nostra penisola.

Secondo alcuni studi effettuati da Opensignal, Barometer e nPerf, però, pare che a fare la differenza siano solamente due operatori che, attualmente, riescono a coprire più del 98% del suolo italiano: stiamo parlando di Tim e Vodafone.

Gli studi si sono basati sui seguenti fattori:

  • Velocità e qualità dello streaming audio e video;
  • Livello di latenza;
  • Velocità in download e upload sotto copertura in 4G;
  • Velocità in download e upload sotto copertura in 3G.

Questo, però, non significa che gli altri operatori sono da evitare poiché, specialmente con l’arrivo del 5G, tutto potrebbe cambiare.