offerte 4G Tim Wind Tre Vodafone svuotano credito SIMDopo aver scoperto che stiamo pagando tanto per mantenere attive le nostre offerte 4G prendiamo in esame anche un altro fattore legato alle spese mensili. Diversi utenti si sono accorti di ammanchi sul credito residuo. Apparentemente non c’è spiegazione. Tutto ciò si deve a delle clausole contrattuali che spesso sfuggono al nostro controllo. Sono indicate ma ben nascoste e finiscono per prosciugare il conto. Vediamo quali sono quelle con TIM, Wind, 3 Italia e Vodafone.

 

Costi segreti con le offerte TIM, Wind Tre e Vodafone

Nel momento in cui ci accingiamo a scegliere tra le migliori offerte del momento ci facciamo prendere dall’entusiasmo dei 50 GB a meno di 7 euro senza considerare il fatto che nel nostro abbonamento ci sono delle opzioni aggiuntive a pagamento. Bisogna considerare questi servizi come parte integrante della promo da tariffare oltre la soglia mensile richiesta dal rinnovo.

  • TIM: il piano tariffario Prime Go viene attivato unitamente alle ultime offerte di Marzo 2019 e prevede 2 euro in più al mese. Oltre questo, la segreteria telefonica costa 1,50 euro a chiamata mentre i servizi aggiuntivi per Lo Sai’ e ‘Chiama Ora’ costano 1,90 Euro ogni mese.
  • Vodafone: attua il piano base Vodafone 25 che non è esente da costi di gestione fissa. Costa 1,06 euro al mese e si somma al prezzo per la segreteria telefonica che – se utilizzata – richiede 1,50 euro al giorno.
  • Wind: la segreteria telefonica si paga 0,12 Euro al minuto e si aggiunge al servizio SMS MyWind che se non esplicitamente incluso viene tariffato a 0,19 euro a settimana.
  • 3 Italia: usa Power 29 quale piano base gratuito ma può sostituirlo in alcune offerte prevedendo un costo di 2,17 euro al mese.