decoder digitale terrestre DVB T2

L’Italia e gli italiani, ormai, non vedono l’ora che arrivi il tanto atteso 5G. Quest’ultimo, per, porterà con se un bel problema chiamato DVB T2. Tutti gli italiani, quindi, saranno costretti a cambiare per la seconda volta lo standard utilizzato dal digitale terrestre. Dal prossimo anno, infatti, per liberare le frequenze che saranno utilizzate dal 5G in favore dell’Internet of Things, bisognerà cambiare quelle dell’attuale standard utilizzato dl digitale terrestre. La differenza colossale sta nel fatto che il 5G sarà opzionale mentre il passaggio al DVBT2 sarà OBBLIGATORIO per tutti gli italiani pena impossibilità di vedere i canali TV italiani sul proprio televisore. Scopriamo di seguito i dettagli.

DVB T2 obbliga gli italiani a cambiare di nuovo la propria TV: quanto ci costerà?

Siccome avremo bisogno di agganciarci al nuovo DVB T2, è ovvio chiedersi se e quando ci saranno delle spese da sostenere poiché, attualmente, le nostre TV, se non comprate nell’ultimo anno, non supportano questo nuovo standard. La risposta a questo quesito, ancora non è molto chiara. Le uniche informazioni che noi tutti conosciamo al momento sono che, quasi sicuramente, non saremo obbligati a cambiare TV necessariamente poiché potremmo anche comprare un decidere compatibile e collegabile alla nostra TV. 

Se non siete sicuro che il vostro televisore, attualmente, supporta il DVB T2, potete tranquillamente fare una ricerca su internet inserendo il codice del vostro televisore che trovate sul reto.

Leggi anche:  OnePlus 7, ecco tutto quello che sappiamo sullo smartphone

Inoltre, secondo alcune indiscrezioni, pare che lo stato metterà a disposizione un bonus di 25 euro per l’acquisto dei nuovi dispositivi che supporteranno il DVB T2, ma non è ancora nulla di sicuro.