Netflix

Il grande regista Steven Spielberg si è mobilitato per attaccare la piattaforma di contenuti in streaming Netflix, insieme ad altre piattaforme simili.

Il motivo sarebbe la partecipazione dell’azienda agli ultimi Oscar, e soprattutto dalle statuette ricevute. Una in particolare per il film Roma, che qualche mese fa vinse anche il Leone d’Oro al Festival del Cinema di Venezia. Scopriamo la risposta della piattaforma.

 

Netflix risponde alle accuse di Spielberg

La pellicola di Alfonso Cuaron ha ottenuto un altro importante riconoscimento durante la notte degli Oscar a Los Angeles. Questo fatto non è piaciuto al regista Spielberg che ha subito mosso delle accuse contro la piattaforma e altre aziende che si occupano di streaming. Secondo lui infatti, i servizi di streaming non dovrebbero essere ammessi alle premiazioni cinematografiche internazionali.

Spielberg sembrerebbe anche intenzionato ad avviare una campagna contro la partecipazione delle piattaforme in streaming a questo tipo di eventi/premi. Non si tratta della prima diatriba tra le piattaforme e il cinema, sicuramente vi ricorderete il polverone alzato per la trasmissione dei film in contemporanea.

Leggi anche:  Netflix, l'abbonamento per smartphone a 2,50 al mese è ufficiale

Spielbgerg ha inoltre aggiunto che l’esperienza dell’utente mentre vede un film al cinema non è sicuramente la stessa che può fare sul divano di casa sua, da una pellicola trasmessa alla televisione. Netflix questa volta non ha aspettato a rispondere alle accuse. Ecco le sue parole: “Steven crede fermamente alla differenza tra lo streaming e l’esperienza nelle sale. Sarà felici se altri lo seguiranno quando la sua campagna verrà portata al meeting dell’Academy Board of Governors“.