Facebook

Il social network Facebook, come hanno fatto anche aziende come Google ed Amazon, ha intenzione di sviluppare un proprio chip per l’intelligenza artificiale, ancora più smart di Siri o Alexa.

L’assistente virtuale dell’azienda capitanata da Mark Zuckerberg punta a battere tutte le concorrenti, anche se di strada ne dovrà fare davvero tanta. Scopriamo insieme il progetto.

 

Facebook ha in programma un chip per l’intelligenza artificiale

Il Capo dell’Intelligenza Artificiale di Facebook, Yann LeCun, durante un’intervista al Financial Times, ha annunciato che la piattaforma sta al momento lavorando ad un proprio chip dotato di Intelligenza Artificiale. Non è da escludere che l’azienda possa lanciare anche un’assistente virtuale dotato, secondo LeCun di “buon senso e un background di base”.

L’azienda di Menlo Park sta inoltre lavorando anche sulle reti neurali, si tratta di modelli costruiti da “neuroni” artificiali che sono in grado di elaborare informazioni sul modello umano. Potrebbe inoltre sviluppare chip su misura, chiamati anche Asic, per l’intelligenza artificiale. Questi chip sarebbero quindi pensati per uno scopo ben preciso. LeCun ha anche sottolineato che Facebook sta continuando a collaborare con alcuni produttori di chip.

Leggi anche:  Neuralink: chip nel cervello direttamente collegati al computer

A gennaio l’azienda ha anche annunciato una partnership con Intel. Quest’ultima nel 2016 ha acquistato la startup di San Diego Nervana Systems, che era al lavoro su un chip specifico per intelligenza artificiale, proprio quello a cui sta pensando Facebook. Quest’ultimo ha intenzione di accorciare le distanze con Amazon e Google, che hanno già aumentato i propri investimenti, per esempio Google ha creato un chip chiamato Tpu. L’intelligenza artificiale di Facebook, servirà anche per controllare il social network. Non ci resta che attendere per avere maggior informazioni.