IPTV: bloccata la visione a tutti gli utenti TIM, Fastweb, Vodafone e Wind

La scelta di avere in casa l’IPTV deriva sicuramente dalla voglia di diversi utenti di risparmiare ogni mese sugli abbonamenti a pagamento. Questa soluzione è totalmente illegale, e gli utenti sanno molto bene che potrebbe rappresentare anche un problema con la legge.

È capitato infatti a più persone di incappare in alcune multe molto salate per via proprio dell’utilizzo del servizio pirata. Le grandi aziende come Sky e Mediaset Premium stanno provando in tutti i modi a contrastare questo fenomeno che non fa altro che portargli via risorse utili ed utenti. Proprio a tal proposito nelle ultime ore è arrivata la notizia di una sentenza che obbliga i grandi gestori a fornire il loro aiuto in merito alla faccenda.

 

IPTV: ora i grandi gestori come Tim, Vodafone, Fastweb e Wind sono obbligati a bloccare l’accesso al sito più utilizzato

Il tribunale di Milano si è espresso in merito a tutti gli esposti presentati dalle grandi aziende operanti nel settore della TV a pagamento. Finalmente sembrerebbe essere stato cavato fuori un ragno dal buco, e tanti utenti potrebbero finire ad ore senza IPTV.

Leggi anche:  IPTV tra multe, decoder e abbonamenti: Sky e Mediaset diventano Gratis

Questo significa che uno dei siti più utilizzati per usufruire del servizio fuorilegge dovrebbe essere oscurato obbligatoriamente dei grandi gestori. Il tribunale ha imposto proprio questo, e le grandi aziende come Tim, Vodafone, Fastweb e Wind sono costrette ad ottemperare a ciò. Il portale di cui stiamo parlando prende il nome di No Freeze IPTV, il traffico in entrata proprio in merito adesso dovrebbe essere bloccato già da 7 giorni.