truffa offerte call center VodafoneCall Center Vodafone sospetti sono stati scoperti a perpetrare una nuova truffa ai danni degli utenti che vengono contattati telefonicamente. Il gestore non ha nulla a che fare con tutto ciò. Si tratta di contatti indipendenti che sfruttano il buon nome della compagnia per un proprio tornaconto personale. Li abbiamo individuati e segnalati inserendoli nella Lista Nera permanente dei numeri fraudolenti.

 

Call Center Vodafone sospetti: attenti a quei due

Mentre gli utenti si guadano bene dalla nuova e pericolosa truffa Intesa Sanpaolo che sta mettendo in ginocchio il sistema di prelievo sorgono ancora problemi sul fronte scam. Stavolta non è il phishing ad essere protagonista del raggiro ma alcuni sedicenti tecnici Vodafone alle prese con un raggiro ben realizzato.

Si fingono appartenenti al reparto tecnico del gestore per estorcere informazioni sensibili e denaro. Prospettano presunte rimodulazioni tariffarie dovute ad interventi di manutenzione ed integrazione straordinaria della linea fissa. Ci propongono il recesso anticipato secondo quanto stabilito dalle norme vigenti e rincarano la dose offrendo una promo alternativa con altro gestore. L’offerta non esiste ed è un fatto. Ma prima di tutto cisi pone una domanda: «Perché Vodafone dovrebbe proporre offerte con TIM, Fastweb o altri operatori concorrenti?». Domanda lecita che trova senso nel momento in cui si scopre che i due numeri associati sono falsi.truffa call Center Vodafone FacebookSi parla di aumenti da 15 euro al mese per la propria offerta. Chiamano da Como e Torino promettendo l’impossibile senza concede nulla di fatto. Copiate questi numeri nella vostra Lista Nera e sbarazzatevi di questi truffatori in erba.

  • 0119966443
  • 0311100190
Leggi anche:  TIM, Vodafone, Wind e Tre a rischio: le chiamate possono essere registrate

Dopo aver bannato i numeri sopra indicati chiedete spiegazioni al vostro gestore che sarà felice di ragguagliarvi sull’accaduto. Potete usare anche Tobi su Whatsapp aprendo una segnalazione con invio del messaggio diretto “Reclamo“. Non fidatevi di queste discutibili personalità ed informatevi prima che sia troppo tardi. Lasciamo alle fake news il tempo che trovano e liberiamoci dei truffatori.