Wind Smart 40

Il servizio di roaming internet è tra i più apprezzati dagli utenti di telefonia. Chi in Italia è abbonato con TIM, Vodafone, Wind Tre o Iliad può utilizzare parte della sua soglia per internet all’estero, nei 28 paesi (presto 27, con l’arrivo della Brexit) dell’Unione Europea. Le norme per il roaming sono attive da oltre un anno e mezzo. Dopo una breve luna di miele, però non sono mancate le polemiche.

 

Wind, le soglie per il roaming si calcolano con un algoritmo

Nel corso degli scorsi mesi i consumatori di mezza Europa hanno protestato contro le compagnie telefoniche del continente, ree di aver lasciato pochi Giga disponibili per la navigazione all’estero durante viaggi di breve o media permanenza.

Le stesse istituzioni europee hanno intimato ai provider di essere più generosi sotto questo punto di vista e finalmente è arrivata una risposta. Nel 2019, un po’ tutti i gestori aumentano i Giga da consumare al di fuori dei propri confini.

In Italia Wind – insieme a Vodafone – si è subito adeguata ai rinnovati standard dell’UE. Ora gli utenti che soggiornano fuori Italia avranno garantito più spazio per la navigazione internet. Per calcolare i Giga che Wind rende disponibili ai suoi clienti è necessario collegarsi su questo sito.

Leggi anche:  Wind stupisce con la Smart 50 Flash: disponibile l'offerta da 50 Giga

Wind ha previsto un vero algoritmo per il calcolo della soglia web roaming. Il calcolo si basa su questa formula: costo della ricaricabile attiva /(diviso) 5,49 x (per) 2.