smartphone pericolosi radiazioniC’è una lista di smartphone pericolosi che solleva parecchi dubbi circa i potenziali rischi che si corrono per l’esposizione al campo elettromagnetico indotto dai microchip. Più radiazioni significa più problemi al cervello ed al resto dell’organismo. Alcuni studi evidenziano i risultati dei test condotti su alcuni modelli specifici da cui occorre guardarsi bene.

Smartphone con indice SAR elevato

  • Xiaomi Mi A1: 1,75W
  • OnePlus 5T: 1,68W
  • Huawei Mate 9: 1,64W
  • OnePlus 6T: 1,552W
  • Nokia Lumia 630: 1,51W
  • Huawei P9 Plus: 1,48W
  • Huawei GX8: 1,44W
  • Huawei P9: 1,43W
  • Huawei Nova Plus: 1,41W
  • OnePlus 5: 1,39W
  • Huawei P9 Lite: 1,38W
  • iPhone 7: 1,38W
  • Sony Xperia XZ1 Compact: 1,36W
  • OnePlus 6: 1,33W
  • iPhone 8: 1,32W
  • ZTE Axon 7 Mini: 1,29W
  • iPhone 7 Plus: 1,24W

SAR è un acronimo utilizzato per indicare il limite massimo del tasso di assorbimento di radiazioni al corpo ed alla testa. Impone un paletto alla quantità di Watt che i chip possono (o quanto meno dovrebbero) sviluppare quando sono in funzione. Si indica la soglia di 0,6W/Kg. Notiamo chiaramente che nessuno dei telefoni citati nella lista rispetta questo range di sicurezza. Tutte le proposte cinesi provenienti da Xiaomi, OnePlus e Huawei vanno oltre i parametri.

Leggi anche:  VPN su Android: come creare una rete protetta su Tim, Wind, Tre e Vodafone

Questi telefoni sono da considerarsi pericolosi sebbene i ricercatori non abbiano ancora avuto modo di evidenziare danni permanenti per esposizioni nel lungo periodo. Nel valutare la scelta di un nuovo smartphone è sempre meglio prendere in considerazione anche questo dato oltre le funzioni e l’aspetto relativo al rapporto qualità/prezzo. Scegliere un dispositivo più sicuro non costa nulla ed evita l’insorgere di eventuali e futuri problemi. Per starsene al sicuro gli esperti consigliano di scegliere soluzioni made by Samsung, Motorola e Google.

Tu hai mai preso in considerazione questo aspetto? Lasciaci un tuo commento.