La Cina si aggiudica un ulteriore primato in termini di progressi compiuti nell’ambito delle reti di quinta generazione: Zte, nota azienda cinese produttrice di dispositivi e sistemi di telecomunicazione, ha infatti annunciato di aver realizzato con successo la prima chiamata telefonica al mondo su reti 5G.

Zte: in Cina la prima chiamata al mondo su rete 5G

Nel giro di pochi giorni, la Cina ha compiuto passi da gigante in ambito di 5G, le reti di quinta generazione che già a partire da quest’anno dovrebbero essere lanciate in alcuni Paesi del mondo. In Cina, infatti, non molti giorni fa, è stata effettuata, da remoto, la prima operazione chirurgica ad una distanza da 50 chilometri dal corpo del paziente. Il chirurgo che ha operato a distanza, in questo caso, ha utilizzato due braccia robotiche controllate da remoto grazie al 5G.

Questa volta abbiamo a che fare con una notizia completamente differente, ma che comunque ci permette di capire quanto il mondo si stia progressivamente avvicinando e preparando al lancio ufficiale delle reti di quinta generazione, mostrando al contempo alcune delle operazioni che saranno rese possibili mediante l’impiego di questo nuovo standard. Zte, dunque, ha annunciato di aver effettuato la prima chiamata telefonica al mondo su rete 5G, grazie anche all’operatore mobile China Unicom e all’utilizzo del prototipo di smartphone 5G della stessa Zte.

Leggi anche:  Qualcomm ha già sviluppato un nuovo chip 5G che inserirà nei prossimi smartphone

Dopo i test realizzati lo scorso novembre nel centro di ricerca, Zte conferma il primato sullo sviluppo del 5G superando una prova nel corso della quale sono stati verificati anche diversi servizi, come la chiamata vocale di gruppo sull’app Wechat, i video online e la navigazione web

Spiega Zte. Non solo sarebbe stata realizzata la prima chiamata al mondo su rete 5G; Zte avrebbe sperimentato con successo anche la chiamata vocale di gruppo su WeChat (un’app di messaggistica molto simile a WhatsApp e a Telegram), lo streaming video e la navigazione sul web.