hacker
Il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha emesso nuove sanzioni contro alcuni cittadini russi. Secondo l’intelligence avrebbero tentato di interferire con le elezioni americane. Le sanzioni odierne sono state emanate dopo l’ispezione di 15 agenti dell’intelligence militare, tra cui nove che sono stati incriminati quest’estate in connessione con il Comitato Nazionale Democratico nel 2016. Sarebbe coinvolto anche il Progetto Lakhta, un’ampia campagna di interferenze politiche a cui sarebbe associata anche Elena Khusyaynova, che è stata accusata in ottobre di gestire il budget per Project Lakhta.

Altre sanzioni riguardano un attacco informatico russo all‘Agenzia mondiale antidoping del 2016, in cui gli hacker hanno ottenuto l’accesso ai dati medici degli atleti. Ciò segue un’accusa contro sette agenti dell’intelligence per il crimine di ottobre. Due persone sono state sanzionate per l’attacco al gas contro un ex agente russo all’inizio di quest’anno.

In una dichiarazione, il Dipartimento del Tesoro afferma che le sanzioni sono state emesse “in risposta al continuo disprezzo della Russia per le norme internazionali”. Sotto queste sanzioni, le imprese e i cittadini statunitensi sono banditi dal fare affari con qualsiasi persona o entità sulla lista.

Leggi anche:  Ban di Google: Honor 20 Pro colpito dopo Huawei, manca la certificazione

Prese di mira le interferenze elettorali

Questa è la seconda sanzione quest’anno che vede gli agenti russi interferire nelle elezioni americane. Le precedenti sanzioni riguardavano agenti presumibilmente coinvolti in altri tentativi di hacking, come membri della Internet Research Agency, che è stata legata a una serie di campagne di propaganda intese in parte a promuovere Donald Trump e deprimere l’affluenza agli elettori democratici. Le sanzioni furono emesse sotto la pressione del Congresso, dopo che l’amministrazione Trump inizialmente rifiutò di imporle.

Le sanzioni odierne vengono imposte due giorni dopo che un rapporto ha dettagliato i tentativi in ​​corso di colpire gli americani con la propaganda su Instagram, YouTube e altre piattaforme.

Gli Stati Uniti continueranno a collaborare con alleati e partner internazionali per intraprendere un’azione collettiva per scoraggiare e difendere da attività maligne sostenute dalla Russia, dai suoi delegati e dalle agenzie di intelligence“, ha detto il segretario del Tesoro Steven Mnuchin, in una dichiarazione di oggi.