whatsapp

WhatsApp conserva al suo interno la sempre più importante funzione della condivisione della posizione real time. Il tool, oltre ad essere tra i più apprezzati della chat, è anche uno dei più rilevanti per la sicurezza e la tranquillità degli utenti. La condivisione della posizione è, ad esempio, di fondamentale aiuto quando ci si perde per strada e si cerca aiuto da un amico o un conoscente.

 

WhatsApp, un semplice metodo per falsificare la propria posizione

Spesso e volentieri, però, lo strumento è utilizzato molto male. Tanti individui usano la condivisione della posizione per dar vita ad inutili gelosie o – in un rapporto di coppia – a scenate con il proprio partner.

Tutte le seccature possono essere evitate mostrando una posizione fasulla. Il web è pieno di tutorial a riguardo: alcuni di questi presuppongono il download di determinate app, altri ancora il jailbrack di un iPhone. La realtà però è molto più semplice di quanto si creda.

Leggi anche:  Whatsapp: in arrivo nuovi sticker vestiti a festa con l'aggiornamento di Natale

Per falsificare la propria geolocalizzazione si dovrà semplicemente seguire il meccanismo standard. All’apertura della mappa su WhatsApp, invece di inviare subito il punto ci si dovrà impegnare a modificare il puntatore.

Il puntatore può essere manomesso e può essere spostato in qualsiasi angolo del globo terrestre. Una volta spostato il puntatore nella posizione di nostro interesse, sarà possibile inviare all’interlocutore il contenuto.