Che lo smartphone sia divenuto uno strumento fondamentale nella vita degli individui, è ormai risaputo. Il progresso tecnologico ha infatti arricchito i nuovi dispositivi con funzionalità grazie alle quali è possibile svolgere le più svariate attività in modo semplice e rapido.

A scoprire quali sono le aspettative degli italiani dallo smartphone del futuro è stata una recente indagine condotta dalla Samsung Trend Radar su un campione formato da 1500 persone (tra uomini e donne) con un’età compresa tra i 18 ed i 55 anni. I risultati dell’indagine mostrano chiaramente quali siano le caratteristiche e le funzionalità di cui dovrebbe essere dotato lo smartphone del futuro desiderato dagli italiani, ma mette anche in evidenza un dato piuttosto importante.

Indagine Samsung Trend Radar: gli italiani non sanno cos’è il 5G

Il risultato probabilmente più divertente dell’indagine condotta dalla Samsung Trend Radar è che il 73% degli italiani sembra essere piuttosto confuso riguardo la rete 5G, associando tale definizione al fantomatico punto G femminile.

Si ricorda, invece, che con 5G s’intendono le tecnologie e gli standard di quinta generazione che permettono di navigare in rete ad una velocità maggiore rispetto quanto previsto e supportato dalle tecnologie precedenti. A conoscere il vero significato della denominazione, stando ai risultati riportati dall’analisi, è solo l’8% degli italiani, mentre una piccola percentuale del campione ritiene si tratti di una rete che consenta di effettuare telefonate.

Indagine Samsung Trend Radar: come gli italiani immaginano lo smartphone del futuro

Per scoprire come dovrà essere lo smartphone del futuro desiderato dagli italiani, questi sono stati interrogati su quattro temi fondamentali: le caratteristiche tecniche, le funzionalità generali, le funzionalità mirate alla gestione del lavoro, e infine le funzionalità pensate per semplificare la vita quotidiana degli individui. Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche di cui dovrà essere in possesso la prossima generazione di smartphone, la maggior parte degli italiani vuole che i nuovi dispositivi siano più leggeri e maneggevoli anche con l’utilizzo di una sola mano.

Leggi anche:  Huawei contro Stati Uniti: arriva la solidarietà da altre compagnie cinesi

Passando, invece, al tema delle funzionalità generali, ben il 68% degli italiani vuole che lo smartphone del futuro sia in grado di fare tutto. Dovrà inoltre essere in grado di comandare da remoto tutti gli oggetti connessi alla rete e implementare l’assistente vocale di cui i nuovi smartphone sono in possesso al punto tale da poter essere considerato un vero e proprio assistente personale. Un dato, questo, che viaggia in parallelo alle aspettative degli italiani riguardo le funzionalità che lo smartphone del futuro dovrebbe poter essere in grado di svolgere per semplificare la vita quotidiana degli individui. Il 37% degli italiani vuole, infatti, che lo smartphone li assista vocalmente spontaneamente, senza che quindi questo riceva un ordine diretto, o che comunque sia in grado di offrire soluzioni circa i programmi della giornata.

Infine, per quanto riguarda le funzionalità mirate alla gestione del lavoro, il 63% degli italiani vuole che lo smartphone sia in grado di trasportare l’ufficio con sé, ovunque ci si trovi, ed essere in grado di creare delle presentazioni in realtà aumentata.