Un numero crescente di bambini soffre di problemi di sonno, e l’aumento viene attribuito all’uso di social media e dispositivi digitali prima di andare a dormire, così come l’obesità infantile e problemi di salute mentale.

Il numero di ricoveri ospedalieri per i giovani con disturbi del sonno è aumentato notevolmente negli ultimi sei anni, secondo i dati di NHS Digital analizzati da The Guardian. Gli ingressi con una diagnosi primaria di disturbi del sonno tra i minori di 16 anni sono passati da 6.520 nel 2012-13 a 9.429 l’anno scorso. L’aumento dei problemi di sonno per i bambini è in contrasto con una leggera diminuzione dei ricoveri in tutte le età. Da 29.511 nel 2012-13 a 29.184 nel 2017-18. Ma alcuni esperti ritengono che non dovremmo demonizzare i social media, piuttosto dovremmo insegnare ai genitori a stabilire i confini per i loro figli.

Fin da piccoli si è spesso abituati ad interagire troppo con il mondo digitale

“Una buona routine del sonno è fondamentale per supportare un modello di sonno migliore. Anche la dieta può avere un ruolo. Vediamo bambini e giovani che stanno consumando molto zucchero e persino bevande energetiche per cercare di compensare la privazione del sonno che stanno vivendo.” Tuttavia, non è solo l’uso dei social media ad essere annunciato come la causa dell’aumento: i crescenti livelli di obesità e una crisi di salute mentale sono stati citati come fattori che contribuiscono.

Leggi anche:  Facebook allo sbaraglio dopo gli accaduti con i politici di tutto il mondo

L’obesità contribuisce all’apnea del sonno, che è il disturbo del sonno più comune. Se una persona soffre di apnea del sonno, le pareti della gola si rilassano e si restringono durante il sonno, interrompendo la normale respirazione. Tuttavia, la ricerca suggerisce anche che non dormire abbastanza può portare ad un aumento di peso, quindi i due fattori sono strettamente collegati. “Abbiamo due principali epidemie tra i bambini. Uno è l’obesità e l’altro è la salute mentale, e la base di entrambi è il sonno“, ha detto Michael Farquhar. Trattasi del consulente in medicina del sonno all’ospedale Evelina Children, che fa parte del trust della fondazione NHS di Guy e St Thomas.