dalla rete 5G al 6GLa rete 5G sta per mettere in pratica un radicale cambiamento nelle abitudini di accesso ed utilizzo ai servizi Internet. Rispetto al 4G cambieranno parecchie cose in parecchi comparti. Dalla medicina al gaming e fino allo streaming ed all’IoT pubblico e privato ci sarà un completo stravolgimento delle regole dettata dall’attuale 4G.

Ciò a quanto pare non basta ed in Cina si lavora alla prima rete 6G, descritta ora come la rete definitiva.

 

6G: oltre il 5G

A tutto il 2018 non si può contare su un network 4G solido ed affidabile su tutto il territorio nazionale. Alcuni operatori sono ancora alle prese con gli affinamenti al servizio ma intanto si gettano le basi per il 5G. Ma c’è chi guarda oltre.

Secondo le testimonianze raccolte dal China Securities Journal pare proprio che il futuro della rete sia già scritto. Su Xin, responsabile del gruppo di lavoro sulla rete 5G del Ministero dell’Industria e dell’Information Technology in Cina, fornisce le prime informazioni sullo sviluppo dell’infrastruttura 6G ed annesse finalità.

Leggi anche:  5G: Huawei, Apple e Xiaomi nell'occhio del ciclone, ecco le ultime novità

Secondo i dati pare che il muro del Gbps si andrà a scontrare contro connessioni a 1000 Gbps che consacreranno la rete finale. Ben 1 Tbps, ben oltre ogni ragionevole immaginazione.

Viene da chiedersi se tale velocità sia davvero utile per l’utente finale, che già fatica a comprendere l’utilità del 5G in vari comparti. Vi saranno altre discriminanti e servizi che richiederanno, da qui al 2030, un tale limite di connettività? Ancora troppo presto per dirlo ma il 6G potrebbe decretare la nascita delle rete definitiva.