addebiti VodafoneMolti utenti segnalano strani addebiti Vodafone dopo il passaggio del proprio numero ad una delle nuove offerte dell’operatore. Attivare una SIM Vodafone è semplice ma spesso nasconde alcune insidie che non vengono specificate in fase di sottoscrizione. Vi spieghiamo come evitare che il vostro conto vada in rosso.

 

Vodafone: come evitare addebiti indesiderati

Come accade per TIM, Wind e Tre anche Vodafone applica alcuni costi extra già dalla fase di adesione alle sue offerte. Il credito del proprio conto appare improvvisamente svuotato. Gli utenti vogliono una spiegazione a tutto questo.

Il credito in meno visualizzato dall’applicazione tramite i contatori ed il residuo mostra soldi in meno dopo aver aderito ad una nuova offerta passa a Vodafone. I prezzi richiesti non sono quelli specificati dal contratto e spesso prosciugano letteralmente il credito con costi nascosti.

Una situazione che vede coinvolti molti utenti. C’è una semplice spiegazione. Il gestore applica di fatti un nuovo piano tariffario che interviene nel caso in cui si superino i limiti imposti al traffico dati e voce incluso nella promozione scelta.

Leggi anche:  Vodafone cede dopo TIM al modem libero, addio per sempre alla Vodafone Station

Di base, il gestore propone il nuovo piano Vodafone 19, praticamente inutile visto che la maggior parte di noi sceglie delle opzioni con minuti illimitati ed almeno 30 o 50 GB al mese. Si riesce davvero ad esaurire questo bundle? Difficile. Ma misteriosamente ci troviamo con 1,96 euro in meno sul conto proprio a causa della presenza di questa opzione tariffaria.

Ciò significa che è inutile mantenerla e che è meglio passare al piano gratuito Vodafone 25 che non applica costo fisso aggiuntivo ogni mese. Anche il passaggio al nuovo piano è gratuito. Fatelo e vedrete il vostro credito immutato fino al successivo rinnovo mensile dell’offerta.