IPTV: tutta la verità sulle possibili sanzioni, multe e denunce che potete ricevere

In tanti hanno conosciuto anche da molto tempo il mondo dell’IPTV, il quale negli anni ha aumentato il suo raggio d’azione. Infatti tutto il nostro paese è caratterizzato da questo servizio che non fa altro che estendersi a macchia d’olio.

Sono tantissime le persone che utilizzano questo metodo illegale per non pagare gli abbonamenti ordinari delle grandi aziende. Molti di questi sono addirittura venditori del servizio e non sanno che i rischi sono davvero molto elevati. Ad aprirci gli occhi ci avevano già pensato Le Iene con la loro trasmissione di qualche settimana fa, ma bisogna approfondire.

 

IPTV: cosa si rischia a vendere e a comprare il noto servizio illegale per bypassare Sky, Premium, Netflix e DAZN?

Abbiamo più volte parlato di questa situazione che concerne l’IPTV, ma a quanto pare c’è tanto da conoscere su cosa si rischia ogni giorno. Innanzitutto l’utente dovrebbe comprende che con il singolo click sul computer o con il telecomando collegato al box alla sua TV, sta commettendo un illecito.

Leggi anche:  IPTV: multe per gli utenti che però non mollano, i costi sono troppo vantaggiosi

Questa mancata percezione è ciò che porta le persone a continuare a sottoscrivere questo servizio. La legge non ammette pertanto ignoranza e come recita l’articolo 171 octies, chiunque ai fini fraudolenti utilizza apparati o parti di apparati atti alla decodificazione di trasmissioni audiovisive ad accesso condizionato effettuate via etere, via satellite, via cavo, in forma sia analogica che digitale, rischia molto. E’ prevista infatti una sanzione che va da circa 2000 euro a circa 25.000 euro, oltre alla reclusione da 3 mesi a 6 anni.