Mediaset PremiumMediaset Premium si trova attualmente in una posizione davvero molto difficile, mentre la vendita a Sky sembra andare a concretizzarsi, molti utenti temono di un andamento negativo dei contenuti a propria disposizione con una riduzione delle possibilità. Per acquietare l’ambiente, e allo stesso tempo acquisire un nuovo quantitativo di clientela, l’azienda ha deciso di lanciare un paio di soluzioni alla portata di tutti.

L’acquisizione da parte di Sky non comporterà scossoni emotivi o grandissime differenze rispetto al passato, per il primo anno di vita l’azienda italiana deterrà le redini della linea editoriale, mantenendo quindi il pieno controllo della community. Alcune piccole differenze potrebbero attivarsi sui canali a disposizione, ma sono davvero di pochissimo conto e sarebbero colmate con la trasposizione dei contenuti di Sky sul digitale terrestre.

 

Mediaset Premium: quali contratti possono essere attivati?

Sottoscrivere oggi un nuovo contratto con Mediaset Premium potrebbe essere un’idea più che valida, sopratutto prima di scoprire eventuali cambiamenti nel prezzo di vendita effettivo. Tuttavia, l’incertezza potrebbe regnare sovrana, di conseguenza è possibile scegliere tra due opzioni comunque molto interessanti e meno vincolanti.

  • Abbonamento prepagato: dal sito ufficiale è possibile richiedere l’attivazione di 1 mese di abbonamento al prezzo di 15 euro con tutti i contenuti inclusi. Al termine del periodo promozionale spetterà all’utente decidere se sottoscrivere un contratto vero e proprio oppure se lasciar perdere (senza impegno o penali).
  • Abbonamento ricaricabile: nei negozi di elettronica è acquistabile una card ricaricabile, inizialmente bisognerà versare 29 euro con 3 mesi di visione inclusi, al termine dei quali sarà possibile ricaricare i 15,90 euro quando e come si vorranno (la visione potrà essere interrotta per un tot di mesi e poi ripresa, senza penali o vincoli).