Facebook

Il social network Facebook, secondo le ultime indiscrezioni, è al lavoro sui propri occhiali per la realtà aumentata. Il suo obiettivo è quello di integrare questa tecnologia con la realtà virtuale.

Nonostante non stia passando un buon periodo e i dati dell’ultimo trimestre non sono quelli attesi, l’azienda sta cercando di guardare avanti. Scopriamo tutti i dettagli insieme.

 

Facebook al lavoro sugli occhiali per la realtà aumentata

Come tutti ricorderete, i Google Glass presentati dall’azienda di Mountain View sono stati un vero e proprio fallimento, ma le grandi aziende ancora non si sono arrese. La maggior parte di esse non ha abbandonato l’idea di produrre un visore per la realtà aumentata. Anche Microsoft ha dimostrato e sta dimostrando un grande impegno nello sviluppo dei suoi HoloLens. Il social network Facebook si occupa di questa tecnologia attraverso Oculus.

L’azienda di Mark Zuckerberg ha creato un team dedicato alla realizzazione di un prodotto simile a Google Glass, la conferma è arrivata direttamente da Ficus Kirkpatrick, capo del settore AR di Facebook. Ecco le sue parole a TechCrunch: “Vogliamo vedere questo tipo di occhiali diventare realtà, e penso che vorremo fare la nostra parte nel rendere ciò possibile“. Kirkpatrick pensa che la realtà aumentata e quella virtuale siano due tecnologie complementari. Ecco la dichiarazione: “Non penso che avremo una convergenza verso un solo dispositivo. Non penso che finiremo come in Ready Player One dove tutti sono nella realtà virtuale tutto il tempo“.

Leggi anche:  Non bisogna cancellare Facebook, è tardi ed inutile

Ha continuato: “Penso che condurremo ancora le stesse vite che conduciamo ora, dove uno sta a casa e ha un momento di fuga in un’esperienza immersiva o usa la VR per trasportarsi altrove. Ma penso che cose come le persone con cui uno entra in contatto, le cose che uno fa, lo stato delle applicazioni e tutto il resto debba anche poter essere portato con sé in giro, e penso che sia questo ciò a cui pensiamo quando si parla di AR“. Per vedere gli occhiali di Facebook ci vorranno comunque ancora degli anni.