Android P aggiornamento smartphoneTutti ad aspettare Android Pie. In molti ci chiedono se il proprio smartphone potrà essere aggiornato ufficialmente. La risposta è fornita dagli stessi costruttori che partecipano al programma di aggiornamento. Non tutti i telefoni lo riceveranno, ma essere in questa lista vi renderà sicuri di riceverlo entro poche settimane.

 

Aggiornamento smartphone Android Pie: chi lo riceve

Per avere la sicurezza di accedere ai nuovi sistemi di sicurezza, alle emoji esclusive ed a tutte le altre funzioni Android P occorre consultare la lista ufficiale dei dispositivi supportati dai vari produttori, che per comodità viene proposta integralmente qui di seguito.

Asus

  • ZenFone 5 / 5Z
  • Max Pro (M1) / Plus (M1)
  • ASUS ROG Phone

Honor

  • Honor 10
  • V10

HTC

  • U12+
  • U11 / U11+ / U 11 Life

Huwaei

  • P20 (Standard, Lite, Pro)
  • Mate 10 Pro

LG

  • G7
  • G6
  • V30 / V30S
  • V35 ThinQ (non disponibile in Italia)
  • Q8 (2018)

Motorola

  • Z3 / Z3 Play
  • Z2 Force Edition / Z2 Play Edition
  • X4
  • G6 / G6 Plus /G6 Play

Nokia

  • Nokia 1 (Android Go)
  • Nokia 3
  • Nokia 2
  • Nokia 5
  • Nokia 6
  • Nokia 7 (non disponibile in Italia)
  • Nokia 8

OnePlus

  • OnePlus 6
  • OnePlus 5 / 5T
  • OnePlus 3 / 3T

Samsung

  • Galaxy S9 / S9+
  • Galaxy S8 / S8+
  • Note 9 / Note 8
  • Galaxy A6 / A6+
  • Galaxy A8 / A8+
Leggi anche:  Samsung W2019 si mostra in alcune nuove foto dal vivo

Sony

Da novembre 2018

  • XZ2 / XZ2 Premium / XZ2 Compact
  • XZ Premium
  • XZ1 / Xperia XZ1 Compact

Da gennaio 2019

  • Xperia XA2 / XA2 Ultra / XA2 Plus

Xiaomi

  • Xiaomi Mi A1 / A2 / A2 Lite
  • Mi8
  • Mi Max 3
  • Mi Mix 2 / 2S
  • Black Shark
  • Mi 6X
  • Redmi 6 Pro

All’appello mancano tantissimi telefoni famosi, tra best-buy ed ex top di gamma. Chi non dovesse trovare il suo modello nel precedente elenco non deve disperarsi. La community di LineageOS potrebbe fornire un porting delle ROM ufficiali che per il vostro telefono, compreso il Mate 10 di cui non si hanno notizie.

Non inclusi nella lista ma sicuramente compatibili ci sono tutti i telefoni in uscita nel prossimo 2019 e gli attuali top di gamma presentati (o da presentare) dalle cinesi OnePlus e Xiaomi. I device Google Pixel (compresi i Pixel 3) sono anch’essi compatibili con il nuovo sistema e lo ricevono in anticipo rispetto agli altri.

Per ulteriori aggiornamenti restate sintonizzati su tutti i nostri canali e scoprite tutto ciò che Google ha riservato agli eletti all’interno del sito ufficiale.