ricarica batteria smartphoneRicaricare lo smartphone di notte è una pessima abitudine. Non lo neghiamo, alzarsi al mattino e vedere la batteria al 100% è rincuorante e ci fa iniziare la giornata con il piede giusto. Ma non è detto che possa andare sempre così. Seguire questa pratica potrebbe rivelarsi fortemente controproducente per il telefono ma soprattutto per la nostra salute. Viene da chiedersi perché. Cerchiamo di rispondere obiettivamente.

 

Caricare lo smartphone di notte: giusto o sbagliato

Abbiamo visto perché sia sbagliato caricare il telefono in auto. Una consuetudine che forse abbiamo perso solo dopo aver letto i risvolti negativi. Ma mentre gli effetti devastanti di una ricarica da porta USB su presa accendisigari sono immediatamente visibili, quelli da una ricarica notturna lo sono meno e possono coglierci di sorpresa nel bel mezzo della notte.

L’aspetto negativo del caricare la batteria la notte consiste proprio nel non poter avere il controllo su cosa potrebbe succedere. Improvvisamente lo smartphone può esplodere senza preavviso. C’è una ragione precisa per cui questo può accadere, anzi più di una.

La prima che ci viene in mente è quella legata alla normale evoluzione tecnica dei supporti agli ioni di litio. Le celle che compongono la batteria si dilatano e si restringono al passaggio della corrente elettrica. Questa deformazione si intensifica in condizioni di forte stress. La temperatura o l’uso intensivo del processore sotto carica possono causare un incendio. 

Leggi anche:  TIM, ecco 500 euro di sconto per acquistare gli smartphone top di gamma

Ancora peggio se mentre carichiamo siamo soliti usare il telefono come hotspot per guardare film e Serie TV in streaming sul nostro portatile. Lasciandolo in carica tutta la notte con connessione dati in tethering il rischio che tutto vada in fumo è abbastanza alto, specie in piena estate o con il termosifone acceso.

 

Come ricaricare correttamente lo smartphone: il momento ed il modo migliore

Oltre a consigliare di mantenere il device lontano da fonti di calore dirette vale la regola generale: non caricare lo smartphone di notte. Mai! Meglio mettere la modalità aereo e ricaricare la batteria di giorno. Se proprio non abbiamo una presa di corrente a disposizione valutiamo l’acquisto di un powerbank certificato con controllo intelligente della potenza in uscita. Eviteremo spiacevoli conseguenze. Ve lo assicuriamo.

Le capienti batterie dei moderni smartphone sono delle vere e proprie bombe ad orologeria pronte ad esplodere a causa delle nostre pessime abitudini. Vi è mai capitata una situazione del genere? Descriveteci la vostra esperienza personale.