Samsung Galaxy S10
Samsung si sta già preparando al prossimo anno, quando presenterà ben tre modelli per la serie Galaxy S10 che con tutta probabilità vedrà luce al Mobile World Congress 2019 di Barcellona. Questi tre modelli Galaxy S10 si differenzieranno tra loro per le caratteristiche tecniche e per la dimensioni della scocca e del display.

Secondo il leaker Ice Universe, e proprio come vi abbiamo riportato ieri, le tre varianti del Samsung Galaxy S10 avranno i numeri di modello SM-G970, SM-G973 e SM-G975. La prima dovrebbe avere un Infinity Display piatto da 5.8 pollici di diagonale. Un pannello della stessa dimensione, ma curvo ai lati, sarà installato sul secondo modello.

Il terzo invece dovrebbe poter contare su uno schermo curvo da 6.44 pollici di diagonale. Quest’ultimo, come avrete facilmente capito, sarà il modello Plus. L’ultimo top di gamma Samsung a sfoggiare uno schermo piatto è stato Galaxy S7, introdotto nel 2016 insieme al Galaxy S7 Edge.

 

Samsung pronta a tornare agli schermi piatti per uno dei suoi Galaxy S10

Da allora, la società è passata interamente a pannelli curvi per i suoi smartphone di punta, eliminando il marchio “Edge”. Se questa perdita si rivelerà esatta, Samsung è pronta a tornare sui suoi passi e a offrire schermi piatti anche per la serie Galaxy S10. Una scelta dettata dalla voglia di offrire un modello di ingresso per la line-up di fascia alta.

Leggi anche:  5G: scoperto il primo smartphone compatibile con Tim, Wind, Tre e Vodafone

Gli esperti Samsung hanno già affermato che gli utenti così come la stampa specializzata dovranno aspettarsi una revisione del design con questi nuovi top di gamma. Per il resto sappiamo che i display dovrebbero essere in formato 19:9 mentre il SoC sarà il modello più recente e potente tra i chip Qualcomm ed Exynos.

Non mancherà una tripla fotocamera posteriore e forse anche un sistema di scansione del volto tridimensionale ma nulla è stato ancora confermato ufficialmente. Il 2019 è anche l’anno in cui si dice che la società sudcoreana svelerà il suo primo smartphone pieghevole, un prodotto che almeno inizialmente verrà reso disponibile in tiratura limitata.