La linea Galaxy S10 di Samsung presenterà schermi con rapporto 19: 9. Quindi, persino più alto degli attuali pannelli Infinity Display che utilizzano un formato 18.5: 9. Un noto addetto del settore cinese l’ha dichiarato oggi.

Il passaggio ad un aspetto più snello è in linea con la recente promessa di Samsung di un importante cambiamento di design con la nuova famiglia di Android. Ossia con i prossimi telefoni che si prevede avranno anche cornici ancor più sottili. Mentre il formato di immagine 19: 9 è tradizionalmente associato a portatili che funzionano come dispositivi 18: 9 quando non rappresentano il cut-out, la linea Galaxy S10 quasi certamente non avrà uno schermo asimmetrico.

All’inizio di questa settimana, un benchmark HTML5test suggeriva che Samsung stava lavorando su un dispositivo 19: 9. Il suo numero di modello (SM-G405F) era inizialmente associato alla serie Galaxy Xcover. Oppure, ad una gamma di prodotti completamente nuova, ma il suddetto insider afferma tutt’altro. Si prevede che la prossima linea avrà inoltre tre modelli, uno dei quali sarà impostato con una risoluzione QHD + di 3.040 x 1.440 Pixel.

Leggi anche:  Galaxy Note 8, disponibile l'aggiornamento con le patch di ottobre 2018

Il Galaxy S10 di Samsung sarà per la prima volta un dispositivo con rapporto 19: 9

Si può supporre che l’SM-G405F è quasi certamente il membro più piccolo della famiglia di prodotti del 2019. E la rispettivadiagonale dello schermo non è più lunga di 5,6 pollici, il che equivale a 600,7 PPI. A quella dimensione, il dispositivo sarebbe una delle migliori soluzioni per le applicazioni di realtà virtuale mobile mai create. Anche se Samsung ha rallentato la sua attenzione alla realtà virtuale negli ultimi anni.

Supponendo che l’SM-G405F sia davvero un modello Galaxy S10 di pre-produzione, Samsung sembra destinata a innovare ancora una volta nello spazio del design mobile debuttando con il primo telefono 19: 9 di questa fattispecie. Nonostante il numero di modello in questione sia probabilmente altro, è indicativo di una variante di dispositivo internazionale. Ad esempio, di uno alimentato da un chip Exynos prodotto da Samsung. Nel caso del Galaxy S10, quel chip dovrebbe essere chiamato Exynos 9820, come hanno affermato diversi addetti ai lavori all’inizio di quest’anno.