Smartphone più pericolosi per le radiazioni in classifica Apple, OnePlus, Xiaomi e Hauwei

Uno studio svizzero ha trovato una correlazione tra l’uso dello smartphone per le chiamate e la riduzione delle prestazioni cognitive, della memoria, negli negli adolescenti. Gli smartphone, proprio come i telefoni cellulari di una volta, emettono radiazioni che aumentano quando si chiama o ci si collega internet.

Questa radiazioni, secondo lo studio, possono influenzare il cervello quando il telefono viene tenuto vicino all’orecchio per molto tempo. Gli adolescenti, che sono nel loro sviluppo più importante, sono particolarmente sensibili a queste radiazioni. Lo studio si è concentrato sulla memoria e sui problemi di ragazzi che facevano molte telefonate.

 

Smartphone e radiazioni: il cervello degli adolescenti è troppo sensibile e accusa il colpo

Parlando di numeri, lo studio ha coinvolto 700 studenti di età compresa tra 12 e 17 anni. Questi studenti sono stati valutati prima e dopo l’esperimento, un anno dopo la prima valutazione. Coloro che hanno fatto molte telefonate con i propri smartphone hanno ottenuto punteggi inferiori nelle funzioni cognitive.

Vi è una lunga lista di avvertimenti che sono scaturiti da questo studio ma i risultati più importanti indicano che quando il lato destro del cervello è esposto a una grande quantità di radiazioni e per un lungo periodo di tempo, le prestazioni della memoria calano fino a perdersi del tutto. I più in pericolo, dunque, sono i destrimani.

Leggi anche:  Radiazioni smartphone: scoperti i modelli che potrebbero nuocere alla salute

Lo studio è stato fatto, per il momento, solo con gli adolescenti ma in base a precedenti studi e ricerche possiamo affermare che gli adulti con un cervello completamente sviluppato sono meno a rischio di perdere la memoria mentre i bambini, il cui cervello si sta ancora sviluppando fisicamente, possono avere seri problemi e tanti effetti negativi.

Lo studio ha rivelato anche qualcosa di strano: gli studenti che utilizzavano i loro smartphone principalmente per giocare o come strumento di intrattenimento invece di effettuare chiamate, ha apparentemente aumentato i punteggi potenziando le funzioni cognitive.

Effetti dovuti allo sviluppo della memoria per uno scopo: arrivare alla fine del gioco. Lo studio afferma, infine, che a causa del limitato numero di studenti che si sono sottoposti all’esperimento, i risultati e le informazioni pubblicate devono essere considerate come dati per continuare la ricerca con studi simili ma in condizioni e campioni diversi.

 

Smartphone e radiazioni: i modelli più pericolosi

Cliccando qui, invece, potete leggere quali sono attualmente gli smartphone più pericolosi per emissione di radiazioni. Sempre allo stesso link, invece, potete trovare anche i modelli più virtuosi.