Dopo il lancio, nello scorso mese, del processore Snapdragon 710, Qualcomm ha annunciato oggi non una, non due, ma ben tre nuove piattaforme mobile: Snapdragon 632, Snapdragon 439 e Snapdragon 429. Il colosso di San Diego ha dunque deciso di puntare nuovamente sulle linee 600 e 400, le quali si sono dimostrate estremamente popolari e già oggi contano più di 3.650 dispositivi in commercio.

Di conseguenza, era logico che l’azienda rilasciasse nuove versioni per rispondere alla grande domanda associata agli smartphone di fascia media e medio-bassa, richiesti dai produttori soprattutto per i mercati di India e Brasile.

 

Snapdragon 632

Per quanto riguarda lo Snapdragon 632, esso è progettato per offrire grande autonomia, acquisizione di video 4K, ottime prestazioni generali, sicurezza e – soprattutto – un prezzo accessibile. In termini di specifiche, il nuovo Snapdragon 632 è un processore octa-core composto da quattro core di pure prestazioni e quattro core di efficienza, che secondo l’azienda comporteranno un aumento delle prestazioni del 40% rispetto a Snapdragon 626.

Per la parte grafica abbiamo una GPU Adreno 506 (con un conseguente aumento delle prestazioni del 10% rispetto alla 626); supporto per singole fotocamere da 24 megapixel o doppie fotocamere da 13 megapixel, ffetto bokeh in tempo reale e foto grandangolari completano il tutto.

 

Snapdragon 439 e 429

Snapdragon 439 e 429 sono progettati per essere soluzioni di fascia medio-bassa, adatti a coloro che sono alla ricerca di uno smartphone economico ma che non rinunci a nulla. Non abbiamo le funzionalità presenti nel nuovo Snapdragon 632, ma l’esperienza offerta è bilanciata nel complesso e soprattutto il loro costo è basso.

Leggi anche:  Samsung presenta il SoC dei Galaxy S10 chiamato Exynos 9820

Tra i due, Snapdragon 439 è quello più potente, essendo un chip octa-core accompagnato da una GPU Adreno 505. Lo Snapdragon 429, invece, è un chip quad-core supportato da una GPU Adreno 504; entrambi siano in grado di offrire un aumento delle prestazioni del 25% rispetto a Snapdragon 430 e 425, rispettivamente. SD 439 supporta infine fotocamere da 21 megapixel singole o doppie fotocamere da 8 megapixel e display FHD+ in 18: 9.

Ovviamente, Snapdragon 632, Snapdragon 439 e Snapdragon 429 supportano tutti le molteplici opzioni di sicurezza tra cui pagamenti mobili e sensori di impronte digitali, tecnologie modem avanzate tra cui VoLTE e Evolved Multimedia Broadcast Multicast Services (eMBMS), intelligenza artificiale (AI) e molto altro ancora. Come di solito accade con le nuove piattaforme mobile, Qualcomm non ha confermato quali dispositivi utilizzeranno Snapdragon 632, 439 o 429, sebbene la società abbia affermato che i primi dispositivi basati su queste soluzioni dovrebbero arrivare nella seconda metà di quest’anno.