TIM da oggi è possibile usare il credito telefonico anche per gli acquisti su App store, Apple Music, iTunes & iBooks

Nello scorso mese di maggio tutti i clienti Vodafone hanno dovuto affrontare rimodulazioni dei loro contratti. Sulla scia di quanto proferito dal provider britannico, ecco che anche TIM agisce di conseguenza. Una nuova comunicazione riguardo le ennesime stangate di prezzo per alcuni già clienti del brand italiano è stata da qualche settimana annunciata.

In linea alle rinnovate condizioni contrattuali di aprile, anche questa tornata azione unilaterale viene giustificata con la scusa di rinnovate condizioni di mercato.

 

TIM, 2,50 euro sugli abbonamenti a partire da luglio

Il costo maggiorato sarà pari a 2,50 euro ogni trenta giorni per i seguenti piani di TIM: Voce Senza Limiti, Tutto Senza Limiti, Tutto, Tutto Voce,Smart, Smart, Internet Senza Limiti.

Come ovvio, i clienti non hanno fatto mancare la loro feroce rabbia: è necessario farsi un giro sui social del provider per leggere parole di dissenso e di disappunto. I colpiti dai rincari avranno la possibilità di recedere gratuitamente dal contratto senza spendere ulteriori penali. La disdetta dovrà essere esercitata entro un lasso di tempo stabilito dall’ente esercente.

Alle cattive notizie, se ne aggiungono delle buone. Sempre a partire da luglio arriverà piccolo sconto mensile di un euro ogni trenta giorni per è cliente dei seguenti piani per la telefonia fissaTuttofibra, Tuttofibra Plus ed Internetfibra.